Rassegna Stampa

Parla Panucci, il doppio ex: «Il mio tifo è per la Roma»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 15-12-2013 - Ore 12:05

|
Parla Panucci, il doppio ex: «Il mio tifo è per la Roma»

«Tifo per la Roma, senza nessun dubbio». Christian Panucci non è tipo da zero a zero. Non lo era da calciatore, quando ha sempre pagato sulla propria pelle le sue scelte, e non lo è nemmeno ora che, nel tempo libero che gli lascia Fabio Capello, che lo ha voluto nel suo staff alla guida della Russia, fa l’opinionista televisivo.

Per chi farà il tifo domani sera?
«Senza dubbio per la formazione giallorossa. Verso il Milan ho grande riconoscenza per quello che abbiamo fatto insieme, ma 8 anni di Roma non si dimenticano».

Si aspettava questa situazione di classifica? Ci sono 19 punti di differenza.
«Era impossibile prevederlo. Era un distacco difficile da immaginare, ma che rispecchia quello che le due squadre hanno fatto vedere finora in campo».

Più colpa del Milan o merito della Roma?
«Il Milan sta ristrutturando, sono un paio d’anni che cambiano molto. Possono capitare annate così, ma sono andati avanti in Champions League e questo è positivo. La Roma ha operato bene sul mercato, la società è stata brava a mettere in piedi una rosa competitiva. È una squadra forte».

Garcia l’ha sorpresa?
«E’ stato bravo a capire l’ambiente in cui si trova e a sfruttare al meglio le potenzialità della sua squadra».

La Roma ha recriminato parecchio per alcuni episodi arbitrali sfavorevoli. La classifica rispecchia i reali valori del campionato? 
«Non voglio parlare degli episodi arbitrali, è una cosa che non mi piace fare».

Che partita immagina? 
«Sarà una gara tirata, che potrà essere decisa da un episodio. Un calcio d’angolo, una punizione...».

Saranno decisivi i campioni? Balotelli e Kakà da una parte, Totti dall’altra.
«Credo che Balotelli e Kakà siano due giocatori fondamentali per i rossoneri, che dipendono molto dalle loro giocate. Per la Roma è diverso. I giallorossi hanno dimostrato di dipendere meno dalle giocate dei singoli e puntare di più sul gruppo. Sono 13 i calciatori della squadra di Garcia che sono andati a segno dall’inizio del campionato: chiunque nella Roma può risolvere la partita».

Da ex difensore ci dia un giudizio sulla coppia centrale romanista, numeri alla mano la migliore del campionato. 
«Benatia e Castan stanno facendo bene, dimostrando di essere fortissimi. Chi li criticava ad inizio stagione, evidentemente, non li conosceva bene».

La gara di domani sera potrà cambiare le ambizioni di classifica delle formazioni di Garcia e Allegri?
«Per quello che ha fatto vedere finora, la Roma ha le potenzialità per lottare con la Juventus fino al termine del campionato. Il Milan, come lo scorso anno, ha la possibilità di recuperare, ma, visto il distacco accumulato, credo che sia difficile che possa rientrare nelle prime tre posizioni. Correrà per il quarto posto».

Fonte: Corriele della Sera/G.Piacentini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom