Rassegna Stampa

Pepe sincero: «Io il pallone non l’ho visto entrare»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 07-01-2016 - Ore 08:22

|
Pepe sincero: «Io il pallone non l’ho visto entrare»

GAZZETTA DELLO SPORT - TAVAN - «Per la 500ª gara in A abbiamo regalato al presidente Campedelli una gara da Chievo, squadra che non muore mai». È soddisfatto Rolando Maran. Per il risultato, ma anche per come il Chievo ha interpretato la gara. «Pareva che tutto ci girasse contro - spiega -: occasioni sbagliate, gol subiti in quel modo e due infortuni. Se la sorte ci voleva mettere alla prova, abbiamo risposto bene. Il Chievo ha fatto una grandissima prestazione. La Roma ha approfittato dei nostri errori ma abbiamo mostrato di essere una squadra che sa quello che vuole. Abbiamo mostrato personalità, ribaltando una situazione difficile con lucidità e coraggio. Il terzo gol poteva tagliarci le gambe e invece la squadra è rimasta viva». L’entrata di Pepe è stata determinante: «Sono contento per lui. Mi spiace per gli infortuni di Gamberini, che ha un risentimento al flessore, e Meggiorini, che ancora non si sa bene cos’abbia». 
PALO PALOSCHI Dainelli, autore del 2-2, considera importante aver accorciato le distanze nel primo tempo: «Così abbiamo preso coraggio. Potevo fare 2 gol? I compagni mi hanno preso in giro e ho mostrato proprio la stoffa dello stoccatore d’area... Sui gol subiti dovevamo essere più cattivi anche se quando hai di fronte certi giocatori non è facile». Paloschi invece ha rischiato grosso finendo a gran velocità sul palo per metterla in rete: «Ne è valsa la pena: da lì è iniziata la rimonta. Siamo stati bravi a riprenderla 2 volte e con la Roma non è facile. Abbiamo subito 2 gol in contropiede che si potevano evitare ma coi grandi campioni se concedi qualcosa ti puniscono». 
STA STRETTO Pepe ha dovuto aspettare il «soccorso» della tecnologia per vedersi assegnare il gol: «Avevo la barriera davanti e non ho visto se la palla era entrata. Quando i romanisti hanno protestato ho capito che l’arbitro aveva concesso il gol. La Roma ha fatto bene nel primo tempo, meritava di più, nel secondo è uscito il Chievo e forse il risultato ci va pure stretto». 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - TAVAN

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom