Rassegna Stampa

Per la As Roma un 2014 ancora difficile: perdite per 38,6 milioni (aumentano costi e debiti)

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 04-10-2014 - Ore 08:16

|
Per la As Roma un 2014 ancora difficile: perdite per 38,6 milioni (aumentano costi e debiti)

La Roma proiettata verso un futuro sempre più remunerativo (stadio, nuovi sponsor, Champions) deve fare i conti con un presente ancora amaro. Il bilancio al 30 giugno 2014 si chiude infatti con perdite per 38,6 milioni, in lievissimo miglioramento rispetto al rosso da 40,1 milioni della stagione precedente.
Il fatturato sale a 128,5 milioni di euro, contro i 124,6 del 2013. In particolare, il botteghino (ricavi da gare) ha garantito incassi per 23,3 milioni, i diritti tv hanno portato 68,6 milioni e l’area commerciale (sponsorizzazioni e ricavi pubblicitari) 15,5 milioni. La Nike ha riconosciuto un bonus di 6 milioni come anticipo sulla stagione 2013/14 della sponsorizzazione avviata quest’anno. Le campagne acquisti invernale ed estiva del 2014 hanno generato inoltre 56 milioni di plusvalenze che si sono tradotte in proventi legati alla gestione operativa del parco calciatori (inclusi perciò minusvalenze e oneri da compartecipazione e per i prestiti) pari a 30 milioni.
Tuttavia sono in crescita anche i costi operativi (+19 milioni rispetto alla stagione precedente) che pesano per 157,5 milioni. Il costo per il personale è salito da 94 a 107,5 milioni cui si sommano ammortamenti per 28 milioni. Il costo della rosa è quindi pari a 135,5 milioni, di gran lunga superiore al fatturato operativo inferiore ai 100 milioni.
In forte peggioramento poi la posizione finanziaria netta negativa per 132 milioni di euro con un aumento di 43,5 milioni. Il debito è però in buona parte (83 milioni) verso i soci di riferimento e solo per la differenza derivante da altri finanziatori.
A tal riguardo, l’11 agosto 2014 UniCredit ha ceduto alla AS Roma SPV la sua intera partecipazione detenuta nel capitale sociale di NEEP Roma holding (società controllante di A.S. Roma) per un corrispettivo pari a 33 milioni, pagato interamente al closing della transazione. Come conseguenza di tale vendita, AS Roma SPV ha portato la sua partecipazione nella NEEP Roma Holding al 91%, mentre Raptor Holdco ha mantenuto il 9% del capitale sociale della stessa. NEEP ha ora il 79% delle azioni dell’AS Roma dopo l’aumento di capitale da 100 milioni.

Fonte: marcobellinazzo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom