Rassegna Stampa

Peres terzino e ala: l'attacco parte da dietro

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 20-11-2016 - Ore 08:06

|
Peres terzino e ala: l'attacco parte da dietro

IL MESSAGGERO - TRANI - La difesa, a quanto pare, sarà diversa pure a Bergamo. Spalletti si è abituato e i giocatori pure. Gli infortuni hanno inciso: Ruediger, Mario Rui, Vermaelen, Peres, Fazio, Seck, Juan Jesus, Florenzi, Emerson e, ultimo dell'elenco di stop lunghi e anche brevi, Manolas che, sistemato il setto nasale, riprenderà il suo posto da titolare. Nessuno è stato risparmiato. E gli incidenti hanno costretto l'allenatore a modificare la linea a 4 (spesso diventata a 3 in fase di possesso palla) negli interpreti e spesso anche nelle posizioni. Se saranno confermate le indicazioni della vigilia, ecco l'ennesimo quartetto della stagione che per la prima volta giocherà dall'inizio: davanti a Szczesny (proverà a non prendere gol per il 3° match di fila), Peres, Fazio, Manolas e Ruediger. Formula ibrida, a 3 e mezzo, con il brasiliano che sale a centrocampo per il 3-4-2-1, sistema di gioco che la Roma ha già usato nel campionato scorso e soprattutto al San Paolo, il 15 ottobre, contro il Napoli, tappa fondamentale della ricorsa. «Florenzi è più abituato ad abbassarsi, Bruno ad alzarsi. A destra ci viene meglio, avendo specialisti nel ruolo. Ma possiamo farlo, se serve, anche a sinistra» ha chiarito Lucio. 

NESSUN ESPERIMENTO La difesa che Spalletti ha intenzione di schierare contro l'Atalanta non sarà, comunque, inedita. L'ha provata in corsa il 30 ottobre contro l'Empoli. Ruediger, quel giorno, ha giocato la sua prima da titolare dopo l'intervento al ginocchio proprio a sinistra. E in quel pomeriggio al Castellani, con Manolas e Fazio centrali, a destra è finito Emerson. Che, però, si è fatto male all'inizio del secondo tempo, lasciando il posto dopo 8 minuti a Peres, al rientro dopo l'infortunio che gli ha fatto saltare 4 incontri. Ma questa linea, in gare ufficiali, ha solo 15 minuti di rodaggio: nella partita in Toscana (ultima trasferta dei giallorossi), al minuto 23 della ripresa, fuori Ruediger e dentro Juan Jesus. 

GRUPPO INCOMPLETO Solo 20 i convocati e con un primavera, il portiere Crisanto, nuovamente con la prima squadra come terzo, dietro Szczesny e Alisson, per l'infortunio di Lobont. Paredes è entrato nell'elenco dopo l'allenamento, Totti, invece, è stato lasciato per precauzione a casa. Il capitano, pur avendo lavorato con i compagni, non è ancora al cento per cento. Dovrebbe, però, esserci giovedì all'Olimpico contro il Viktoria Plzen. Nell'Atalanta sono almeno 4 i giocatori che piacciono a Spalletti: il terzino Conti (oggi squalificato), il mediano Kessie, il regista gagliardini e l'esterno offensivo Gomez. Nomi non per gennaio, però.

Fonte: Il Messaggero

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom