Rassegna Stampa

Piano sicurezza per il Real e i tifosi assediano Ronaldo

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 17-02-2016 - Ore 09:37

|
Piano sicurezza per il Real e i tifosi assediano Ronaldo

IL MESSAGGERO - ARNALDI - Polizia "bandita" dalla Curva Sud: gli agenti, con la collaborazione di tre funzionari spagnoli, saranno impegnati solo al pre-filtraggio, con metal detector. A presidiare i settori saranno gli steward. Si annuncia decisamente complessa la gestione della partita di Champions LeagueRoma-Real Madrid, che si giocherà oggi alle 20.45 allo stadio Olimpico. E non solo per importanza e numeri - circa 51mila tagliandi venduti - dell'evento. Per la prima volta, sarà testato il modello di sicurezza siglato lo scorso 9 febbraio da Prefettura, Questura, Lazio, Roma e Coni. Grande attenzione sarà dedicata al dialogo tra società e tifosi. Sebino Nela rivestirà il ruolo di coordinatore del Supporter Liaison Officer. E gli ultras del Real Madrid rimarranno fuori: la società ha deciso di non vendere loro i tagliandi. I 1500 supporter spagnoli, intanto, hanno fatto sentire la loro presenza all'hotel Hilton, in via Cadlolo, dove alloggiano i giocatori della squadra. Dopo averli attesi per ore, hanno rotto i cordoni di sicurezza per raggiungere i loro idoli, chiamando a gran voce Cristiano Ronaldo.

IN CENTRO - Controlli di agenti in divisa e in borghese saranno assicurati in centro storico e al Foro Italico. Presidi di sicurezza sono previsti a caselli autostradali e stazioni. Il punto di incontro per i tifosi sarà piazzale delle Canestre, a Villa Borghese: è da qui che, dalle 16, partiranno autobus Atac riservati al trasporto per l'Olimpico, con scorta delle forze dell'ordine. I cancelli saranno aperti anticipatamente alle 18.15. A complicare la situazione sarà la circolazione già congestionata per la chiusura di un ampio tratto di lungotevere a seguito dell' edificio parzialmente crollato al Flaminio, lo scorso 21 gennaio. Il divieto di transito si aggiungerà alle chiusure previste, già diverse ore prima della partita - dalle 17 circa fino a cessate esigenze - intorno al Foro Italico, con divieto anche di fermata, da piazzale e viale dello stadio Olimpico a via Edmondo De Amicis, da viale dei Gladiatori e viale delle Olimpiadi, a piazzale Maresciallo Giardino e lungotevere Cadorna. Una serata di caos annunciato.

Fonte: Il Messaggero - Arnaldi

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom