Rassegna Stampa

Pioli ha una certezza «So come colpire i loro punti deboli»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 25-05-2015 - Ore 08:21

|
Pioli ha una certezza «So come colpire i loro punti deboli»

GAZZETTA DELLO SPORT – BERARDINO - Una doppia chance in 90 minuti per etichettare la Lazio di Pioli. Un derby da vincere e la Champions da conquistare per dare un’impronta storica alla stagione biancoceleste. La finale di Coppa Italia e la qualificazione in Europa League già timbrata non possono aver esaurito le ambizioni coltivate dalla squadra di Pioli, chiamata a riscattare principalmente un’annata senza la vetrina delle Coppe Europee. «Sarà una partita fondamentale per noi. Abbiamo fatto di tutto per arrivare a questo punto. Puntiamo a vincere il derby, a disputare la migliore prestazione possibile. Abbiamo l’occasione per superare la Roma, per tornare secondi: vogliamo sfruttarla».

QUEL GIORNO IN PIÙ Oltre le apparenze, in casa Lazio la tensione c’è e si avverte. Una vigilia di analisi e di aspettative. Da tecnico, Stefano Pioli ha vinto contro i giallorossi solo una volta (3-2 col Bologna all’Olimpico nel 2012) nel raggio di ben 12 incontri. L’ultimo il 2-2 di gennaio, caratterizzato dal doppio vantaggio laziale. «In settimana abbiamo provato diverse situazioni per colpire la Roma nei suoi punti deboli». La Lazio torna all’Olimpico 5 giorni dopo la finale di Coppa persa con la Juve. «Le fatiche sono state superate. Sono contento che il derby sia stato spostato a lunedì, un giorno in più ci serviva. Abbiamo recuperato anche dal punto di vista mentale. All’inizio c’è stata la delusione per una sconfitta immeritata, poi è subentrata la consapevolezza di aver giocato alla pari con la Juve, a tratti pure meglio».

REBUS FORMAZIONE Sempre pacato nei suoi toni, Pioli non riesce tuttavia a corazzarsi dinanzi all’attesa del derby. Capitolo formazione. «Deciderò dopo la rifinitura (alla quale hanno assistito Lotito e Tare, ndr)». A proposito del recupero di Biglia: «Se confermerà le sensazioni degli ultimi giorni, potrà giocare dall’inizio». Qualche minuto dopo il tecnico cade in una lieve contraddizione, figlia dell’emotività del momento: «Ho già deciso la formazione, ma la comunicherò domani mattina (oggi, ndr) ai giocatori ». È però categorico sulla ricetta vincente. «Dovremo stare in partita dall’inizio alla fine. Compatti in difesa e in avanti. Con la testa e col cuore, come altre volte. Ci aspetta un avversario motivato e di grandi qualità. Ma anche noi siamo così. Dovremo giocare come con la Juve, quando potevamo comunque fare meglio... E con una prestazione di altissimo livello, avremo tante possibilità di vincere contro la Roma». Anche se un pareggio potrebbe «bastare» per la Champions. Il tecnico ribatte: «Noi giocheremo solo per i tre punti». In ballo c’è quel secondo posto con una vagonata di milioni sicuri. La storia per la Lazio di Pioli passa anche da lì.

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT – BERARDINO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom