Rassegna Stampa

Più agenti sull’A1 per evitare contatti tra romanisti e napoletani

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 25-10-2015 - Ore 07:17

|
Più agenti sull’A1 per evitare contatti tra romanisti e napoletani

GAZZETTA DELLO SPORT - CATAPANO - Massima allerta, ovvio. Per almeno due motivi. L’uno, ricorrente. L’altro, regalato dal calendario di Serie A. Partiamo da qui. Fiorentina-Roma, in programma al Franchi alle 18, diventa partita particolarmente a rischio ordine pubblico — l’Osservatorio sulle manifestazioni sportive le ha attribuito rischio 3, con conseguenti limitazioni nella vendita dei biglietti e dispiego di almeno 400 agenti — anche perché un po’ più su, alle 20.45, il Napoli con i suoi tifosi è di scena a Verona, contro il Chievo. Romanisti e napoletani, storici rivali, acerrimi nemici dalla morte di Ciro Esposito. C’è il rischio che le due tifoserie condividano un tratto autostradale e parte della domenica, nel primo pomeriggio. Il Dipartimento di sicurezza da giorni è consapevole del problema, perciò ha deciso di potenziare per oggi nel tratto dell’A1 interessato il servizio di Polizia stradale. Non solo. Proprio per scongiurare qualsiasi contatto tra romanisti e napoletani è stato allestito un apposito contingente di agenti ad Arezzo. L’allerta è massima ma la preoccupazione nei ranghi: mentre i romanisti in viaggio saranno più di duemila, da Napoli dovrebbe muoversi per Verona solo un centinaio di tifosi, tutti gli altri infatti risiedono nel Nord Italia. 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - CATAPANO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom