Rassegna Stampa

Pjanic ok. Ed è Gervinhomania

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-01-2014 - Ore 09:32

|
Pjanic ok. Ed è Gervinhomania

Rudi Garcia può tirare un sospiro di sollievo: per Miralem Pjanic l’allarme è rientrato. Il bosniaco infatti ieri è sceso regolarmente sul terreno di gioco del Fulvio Bernardini, svolgendo tutto l’allenamento assieme al gruppo. E in più, come ha documentato lui stesso con un video postato su Instagram, si è sottoposto ad un intenso programma di fisioterapia, per recuperare dall’infortunio al ginocchio che lo sta tormentando da qualche settimana. «Lavorando con il mio fisioterapista!» il suo commento al video. Una notizia più che positiva per il tecnico giallorosso, già orfano di Nainggolan per un turno di squalifica inflitto dal giudice sportivo dopo la gara contro il Verona. Per la sfida dell’Olimpico contro il Parma, Pjanic dovrebbe scendere regolarmente in campo, e dal primo minuto. I problemi a centrocampo, però, per Rudi Garcia rimangono: da due giorni a questa parte, De Rossi e Strootman hanno saltato il lavoro sul campo dedicandosi a un differenziato tra palestra e fisioterapia. Il numero 16 giallorosso è alle prese con il solito dolore all’alluce che lo tormenta da mesi. Per l’olandese non c’è grande allarmismo: Kevin è uscito un po’ malconcio dalla trasferta di Verona per una brutta contusione alla caviglia rimediata nei primi minuti di gioco. Ma il dolore si affievolisce giorno dopo giorno, e il tridente titolare dovrebbe rimanere confermato. In alternativa, vista l’assenza di Nainggolan, Garcia dovrà optare per un cambio di modulo, visto che le alternative tendono a mancare. I sostituti sarebbero Marquinho e Taddei, motivo che spingerebbe il tecico a sistemare i suoi in un 4-2-3-1. In difesa il ballottaggio riguarda gli esterni. E Torosidis si contende sia la fascia sinistra che quella destra: con Maicon diffidato potrebbe prospettarsi per lui un turno di stop per un mini turnover. Ma anche a sinistra il greco rimane in pole position nei confronti di Dodò. Rebus anche in attacco. L’unico a cui Garcia non ha intenzione di rinunciare è Gervinho, entrato definitivamente nel cuore dei tifosi: «Gervinho… bum bum!!! La nostra freccia giallorossa» lo striscione esposto ieri al Colosseo, che dimostra come la velocità e la “follia” dell’ivoriano siano ormai imprescindibili anche per i sostenitori giallorossi. Le altre due caselle rimangono in dubbio: Totti, Florenzi, Ljajic e Destro saranno in ballottaggio fino all’ultimo. E molto dipenderà anche dalla scelta o meno di cambiare modulo di gioco. Più vicini alla panchina, in ogni caso, Florenzi e Destro.

Fonte: Il Romanista

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom