Rassegna Stampa

Pjanic: «Champions riaperta»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 05-11-2015 - Ore 07:41

|
Pjanic: «Champions riaperta»

CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI - L’ultimo gol in Champions League lo aveva segnato il 27 novembre 2013 (Manchester City-Victoria Plzen), cioè quasi due anni fa. L’ultimo, e unico prima di ieri sera, con la Roma era invece datato 30 agosto 2015, cioè 66 giorni fa. Quando al 29’ del primo tempo ha visto il pallone rotolare in rete alle spalle di Leno, Edin Dkeko si è tolto un peso enorme, e con lui tutti i tifosi giallorossi che hanno accompagnato in porta il suo tiro. Più del gol, però, è stata ancora una volta la prestazione la nota positiva della serata del bosniaco: l’unica macchia, con la Roma avanti 2-0, il gol divorato che avrebbe chiuso in anticipo la partita e consentito ai giallorossi di vivere un secondo tempo più sereno. 
Da incorniciare, invece, l’assist «alla Totti» - il capitano era in tribuna a soffrire per i compagni - che ha consentito a Mohamed Salah (al sesto centro stagionale tra campionato e coppe) di realizzare dopo 101 secondi, il gol più rapido della storia della Roma in Champions League. Il precedente apparteneva a Daniele De Rossi (28 settembre 2004 al Bernabeu in un Real Madrid-Roma terminato 4-2 con in panchina Ezio Sella al posto del dimissionario Rudi Voeller), uscito dal campo zoppicando e la cui presenza nel derby è a rischio, così come quella di Florenzi e Maicon. 
Chi non ci sarà sicuramente contro la Lazio è Miralem Pjanic, che però ieri sera ha avuto il merito di realizzare il rigore del 3-2 che ha dato ai giallorossi la vittoria contro il Bayer Leverkusen. «Dovevamo chiuderla prima - l’analisi del bosniaco - soprattutto nel primo tempo potevamo segnare altri gol. L’abbiamo decisa alla fine e va bene così, è un risultato importante per noi. La qualificazione non è matematica, dobbiamo chiudere il lavoro ma siamo davanti al Bayer. È sempre una buona cosa vincere prima del derby ma l’importante è che abbiamo ottenuto quello che volevamo: sono tre punti fondamentali per noi». Chiude Garcia: «Grande primo tempo, è una Rona per cuori forti» 

Fonte: CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom