Rassegna Stampa

“PLAYER TRADING”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 24-03-2013 - Ore 15:14

|
“PLAYER TRADING”

(stadiotardini.it) Nello schema di bilancio dei club inglesi, la gestione economica dei calciatori viene evidenziata separatamente, al fine di valutare se l’attività di “Player Trading”, ossia se l’acquisto e la rivendita di calciatori, che dal punto di vista economico produceplusvalenze e/o minusvalenze, riesca a coprire il costo annuale dei cartellini dei calciatori, rappresentati dagli ammortamenti della rosa calciatori.

Per quanto riguarda la peculiarità dei bilanci della Serie A italiana, è opportuno far rientrare nel conteggio i proventi e gli oneri da compartecipazione ex articolo 102 bis NOIF. Il meccanismo della compartecipazione al momento della risoluzione della stessa può genere proventi o oneri di natura finanziaria, a seconda dell’importo della risoluzione.

I limiti dei risultati che saranno oggetto di commento, sono rappresentati dal fatto che i dati non sono omogenei. Infatti, alcune società terminano l’esercizio il 31 dicembre e altre società il 30 giugno. Alcuni bilanci si riferiscono alla stagione sportiva disputata in Serie A e altri alla stagione sportiva disputata in Serie B. Infine, le tre società quotate in borsa applicano i principi contabili internazionali e le altre i principi contabili nazionali.

CLICCA SULL’ARTICOLO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom