Rassegna Stampa

Povera serie A: spariscono le partite e la lotta scudetto

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 23-02-2015 - Ore 08:38

|
Povera serie A: spariscono le partite e la lotta scudetto

Meritiamo e pretendiamo di più di quello che il calcio italiano e il campionato ci offrono. Dopo la vicenda Lotitoe la deprimente situazione del Parma, ecco che, in quarantotto ore, svaniscono due gare in calendario e la lotta per il titolo. Siamo proprio messi male. Parma-Udinese non si è giocata per mancanza di soldi (mai accaduto prima),Sampdoria-Genoa per assenza di teloni(anche qui causa soldi) e Roma-Juventus, che invece si giocherà lunedì, conterà solo per il prestigio. Con i bianconeri a + 9 lo scudetto sembra già archiviato. Neanche la gioia di un torneo combattuto. Troppo pessimismo? Allora affidiamoci alla tanto amata imprevedibilità del pallone e attendiamo fiduciosi l’esito del big match dell’Olimpico, il prossimo 2 marzo, prima di esprimere giudizi definitivi. Il buon senso, però, vuole che con la Juventus in grado di amministrare un tale vantaggio e il persistere delle difficoltà giallorosse sia veramente arduo sostenere un duello che, dati alla mano, proprio non esiste. La colpa di questa assenza è tutta della squadra di Garcia, perché quella di Allegri ha fatto il suo. Era la più forte e lo ha confermato: la Roma si riteneva all’altezza ma ha deluso se stessa e chi la riteneva tale. Ora, per ribaltare un finale scontato, bisogna solo augurarsi che lo spirito giallorosso, svanito dopo la sconfitta allo Juventus Stadium, si rianimi proprio contro i bianconeri all’Olimpico, come in una catarsi. In attesa di segnali, bisogna concentrarsi su altri confronti. Primo fra tutti quello per il secondo posto tra Roma e Napoli. Stasera Gabbiadini e compagni potrebbero dare maggior sostanza alle loro ambizioni. Non meno interessante è la rincorsa all’Europa e al quarto posto grazie a Lazio e Fiorentina. Giocano bene con interpreti ben ispirati: potrebbero non accontentarsi e insidiare chi li precede.

Fonte: il messaggero (M. Caputi)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom