Rassegna Stampa

PRANDELLI: "Garcia ha rimesso il gioco al centro della squadra"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 04-01-2014 - Ore 09:41

|
PRANDELLI:

Alla vigilia di Juventus-Roma, il ct azzurro Cesare Prandelli analizza le due squadre in vista del big match. Queste le sue parole sulla supersfida a Il Corriere dello Sport: "Juve-Roma non deciderà il campionato, perchè c'è ancora un girone intero da giocare. Per quanto concerne lo scudetto, è una lotta che riguarda anche il Napoli, che può giovare indirettamente dalla partita di Torino. La Juve è comunque favorita. E' la squadra più completa e quella più abituata a vincere. Conte riesce a tenere sempre la tensione alta perchè è un martello pneumatico, che lavora tutti i giorni allenando giocatori che recepiscono alla perfezione la sua grinta. L'Europa League non penalizzerà la Juventus. Un organico del genere può affrontare senza problemi entrambe le competizioni. Fine della vecchia Roma? Si, ora c'è un progetto con idee chiare. La Roma di Garcia è una squadra con con un obiettivo e non si farà condizionare da niente e da nessuno. Garcia ha dato alla Roma un gioco, un'impronta chiara, e ha creto un gruppo equilibrato nonostante l'attitudine offensiva. Sta fruttando l'idea di mettere De Rossi fra i due difensori centrali e soprattutto può contare su un centrocampo di grande qualità. Tevez e Llorente hanno dato ciò che mancava? Non saprei. Dico solo che Tevez è fortissimo, è un giocatore stupendo non solo per i gol e per gli assist, ma anche per la quantità di lavoro a favore della squadra. Ha carattere e capacità tecniche decisamente oltre la media. La Juve di Conte è una squadra di ferro, ma attenzione al bel gioco di Garcia".

Fonte: il corriere dello sport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom