Rassegna Stampa

Prandelli: «La Roma può essere la sorpresa»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 13-08-2013 - Ore 11:30

|
Prandelli: «La Roma può essere la sorpresa»

«La Roma potrebbe essere una sorpresa. Ha preso giocatori importanti e sembra essere più solida rispetto allo scorso anno». A puntare sulla formazione giallorossa per il prossimo campionato non è uno qualsiasi ma il ct Cesare Prandelli. Che nel giorno del raduno della Nazionale in vista della amichevole di domani contro l’Argentina ha avuto modo anche di parlare di altro. Della Roma, appunto, ma anche di un suo giocatore, Pablo Daniel Osvaldo, che con ogni probabilità dovrebbe partire titolare al fianco di Mario Balotelli, anche se l’attaccante del Milan ieri ha interrotto l’allenamento e le sue condizioni non sono al meglio per un versamento al ginocchio. Potrebbe non farcela, ma anche se non dovesse essere domani il CT vede questa coppia per il futuro azzurro. «L’incontro con Osvaldo? Ci siamo abbracciati come ho fatto con tutti gli altri ragazzi – ha detto Prandelli -.C’è grande serenità, abbiamo fatto una battuta su quello che era successo. L’ho visto molto motivato. Spero possa fare qualcosa di importante anche con la Roma[...]»

 

 

I primi a presentarsi al raduno erano stati i romanisti Florenzi e Lamela. Metà dei protagonisti giallorossi della sfida a cui si aggiungono il già citato Osvaldo e ovviamente Daniele De Rossi. Tutti e quattro ritroveranno il campo dell’Olimpico una settimana prima degli altri compagni di squadra. Perché il mercoledì successivo sarà ancora Stadio Olimpico, ma sarà di scena la Roma per l’Open Day, la giornata evento per la presentazione della formazione 2013- 2014. Che in un primo momento era stato fissato per il 20 agosto, ma che sarà posticipato.  Il motivo è semplice: l’ultima amichevole della Roma prima del via al campionato. Perché serviva un altro test dopo quello con il Chelsea del 10 agosto. Due settimane senza una partita, seppure amichevole, rischiavano di essere troppi. E allora esattamente a metà strada (dal punto di vista temporale) tra Washington e Livorno, il 17 agosto si andrà a Terni per verificare le condizioni a sette giorni dalla prima partita con i tre punti in palio.

 

 

Quello di oggi per la Roma sarà il secondo e ultimo giorno di riposo concesso da Rudi Garcia dopo il ritorno dagli States. Domani si riprenderà con una doppia seduta e ci si allenerà anche la mattina del giorno di Ferragosto.  Ma in realtà sono tanti i romanisti che non si sono affatto fermati. Cioè tutti quelli impegnati con le nazionali. Da Gervinho, rimasto in Usa con la Costa d’Avorio, a Pjanic. Da Strootman a Benatia, che ha raggiunto Tangeri per l’amichevole del Marocco col Burkina Faso. Il difensore ieri ha commentato la tournée su Twitter, spiegando: «Una sconfitta contro il Chelsea, ma la gara non è stata del tutto negativa. E’ stata una partita utile per farci trovare pronti per il campionato. E ora si ritorna in nazionale con i miei Leoni».[...]

Fonte: Il Romanista

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom