Rassegna Stampa

Prestito si può. Ora Chiriches è più vicino

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 22-12-2014 - Ore 09:45

|
Prestito si può. Ora Chiriches è più vicino

Capodanno è già passato. RomaMilan non ha prodotto i botti, ma ha segnato l’inizio del mercato giallorosso. Qualcosa si muove, molto sta per succedere: non sarà un gennaio qualunque. In attacco, in difesa e forse pure in porta. Perché nulla è scontato, neppure tra i pali. Il caso Neto, esploso definitivamente ieri a Firenze, ha i connotati giallorossi. Che il brasiliano piaccia a Sabatini è fatto noto: il mancato rinnovo con la Fiorentina però potrebbe indurre tutti ad accelerare un affare che era stato programmato per la prossima estate. E Garcia avrebbe così un portiere bravo coi piedi (l’errore con il Cesena non inganni), desiderio che — pur nella considerazione per De Sanctis — il tecnico non ha mai nascosto. Se Neto dovesse arrivare già a gennaio, è evidente che Skorupski sarebbe ceduto immediatamente in prestito.

APERTURA PER VLAD Prestito, parola che tanto piace a Trigoria. La novità arriva da Londra: il Tottenham nelle ultime ore avrebbe aperto all’ipotesi di un prestito per Vlad Chiriches, difensore centrale romeno nell’orbita giallorossa da almeno un anno e mezzo. È la notizia che Sabatini aspettava, spaventato com’era il d.s. giallorosso dalla prima richiesta di 9 milioni di euro da parte del club londinese. I contatti con l’agente del romeno, Pietro Chiodi, sono quasi quotidiani. L’arrivo di un centrale è un’esigenza tecnica di Garcia, una precisa richiesta dell’allenatore dopo lo stop forzato di Castan. A oggi è giusto considerare il giocatore del Tottenham l’uomo più vicino a rinforzare quel ruolo. Lui molto più del colombiano Balanta, che viene considerato un ottimo prospetto ma forse meno pronto per entrare in corsa in organico già a gennaio.

C’È BABA Discorso attacco a parte — lo affrontiamo nelle pagine precedenti —, vanno registrati passi in avanti sull’affare Baba. Il terzino sinistro ghanese dell’Augsburg è un pallino di Sabatini: il d.s. lo segue da oltre un anno, con l’entourage del giocatore c’è già un accordo di massima, con il club tedesco le chiacchierate sono avanzate: si ragiona per una cifra di circa 4 milioni di euro. Ma non è detto che Baba sbarchi subito a Trigoria. Molto dipenderà dalla partenza o meno di Cole: se l’’inglese accetterà la corte del Crystal Palace o i richiami della Mls, a quel punto l’arrivo di un terzino sinistro che faccia compagnia a Holebas sarebbe scontato. Altrimenti, tutto rinviato a giugno. Questo è lo scenario. Poi c’è Sabatini. I suoi umori e le sue sorprese: nulla è scontato.

Fonte: Gazzetta dello Sport - STOPPINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom