Rassegna Stampa

Primavera Nervi tesi e finale di fuoco. Il derby finisce in parità

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 23-04-2016 - Ore 07:35

|
Primavera Nervi tesi e finale di fuoco. Il derby finisce in parità

IL TEMPO - CHERUBINI - Tutto nel finale, Lazio e Roma accendono il derby Primavera in extremis. Un gol per parte e classifica invariata, la sfida di campionato tra le due squadre della Capitale è andata in scena ieri pomeriggio al Fersini di Formello.Nervosismo e tanta tensione, poca tecnica e zero spunti interessanti, da registrare nel primo tempo soltanto una maxi rissa innescata da una follia del giovane Sadiq: al 24’ l’attaccante giallorosso colpisce con una gomitata in pieno volto Mattia. L’arbitro si consulta con il guardalinee e, mentre il centrale della Lazio resta dolorante a terra, il bomber nigeriano gli rifila anche un calcio. Rosso diretto e pesante squalifica in arrivo.

Nella ripresa la partita resta noiosa, la Lazio non riesce a sfruttare la superiorità numerica, in panchina c’è Ferruccio Cerasaro (ex match analyst di Simone Inzaghi),Santoni (allenatore degli Allievi e collaboratore della Primavera) è fuori per questioni di regolamento. Ufficialmente – per la società – il mister è l’olandese Lensen. La Roma resiste e ci prova fino alla fine, a dieci dallo scadere arriva il vantaggio di capitanVasco. I biancocelesti non mollano e trovano il pari con il solito Palombi. Per i padroni di casa si tratta di un punto importante verso le final eight. Tra i migliori in campo il romanista Lorenzo Di Livio, classe 97’ e un futuro da predestinato.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom