Rassegna Stampa

Pronostico bloccato ma l’obbligo è provarci

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 24-01-2016 - Ore 08:46

|
Pronostico bloccato ma l’obbligo è provarci

IL TEMPO - GIUBILO – La storia, la tradizione, qualità, tutto per regalare il proscenio alla serata di Torino. Dove salirà la Roma, non per la classifica. Troppo ampio lo scarto tra le due protagoniste. L’occasione per il riscatto di Spalletti, dopo il deludente ritorno contro il Verona; purtroppo per lui, dovrà affrontare il più alto degli ostacoli, contro una rivale che ha vinto dieci gare di seguito, più quella contro la Lazio nei quarti della Tim Cup. Ci vorrà una Roma in controtendenza, rispetto alle prove recenti, per impedire allaJuve di portare a dieci lunghezze il distacco sui romanisti, ormai lontani dalla corsa al primato. Spalletti studierà qualche accorgimento tattico. Proibitivo però il compito con un pronostico che sembra bloccato, anche perché la Juve avrà il vantaggio di conoscere in anticipo i risultati delle più dirette concorrenti, che giocheranno prima della sfida che chiuderà il turno. Ora di pranzo per la Fiorentina, primo pomeriggio per l’Inter, facile aSan Siro con il Carpi e per il Napoli la delicata trasferta di Marassi, Montella insegue rivincite dopo gli stenti del suo primo approccio. 

La Lazio è chiamata a verificare di quale portata possa risultare la lunga assenza di Biglia, uomo-chiave, quasi insostituibile. Il Chievo di Maran, ospite di turno all’Olimpico, conosce l’arte del contenimento e del contropiede veloce e può dunque risultare avversario molto pericoloso. E Paloschi, il finalizzatore più temibile tra i veronesi, è diventato in questi giorni un obiettivo di mercato anche per formazioni più ambiziose. Sul piano della qualità, da segnalare anche il duello emiliano tra Bologna e Sassuolo, che sembra garantire spettacolo. Serve a poco, al Frosinone, il pareggio bianco al «Matusa» con l’Atalanta. Occasione sprecata contro una squadra in fase involutiva cominciata con la partenza di Maxi Morales ma che ha avuto le poche occasioni da rete di una gara brutta e mai illuminata da qualche invenzione.

Fonte: IL TEMPO - GIUBILO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom