Rassegna Stampa

Radja e quelle accuse nel post Fiorentina: ''Era un messaggio per i miei compagni''

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 15-03-2015 - Ore 08:54

|
Radja e quelle accuse nel post Fiorentina: ''Era un messaggio per i miei compagni''

 Radja Nainggolan, il Grande Accusatore, ieri ha indossato i panni del Grande Smentitore. E le parole al veleno del post Fiorentina? La sua risposta in un tweet, che voleva essere ironico. «Parlo male italiano… secondo alcuni». In realtà, Radja parla talmente bene l’italiano che tutti, Garcia e i suoi compagni in primis, hanno capito alla perfezione quanto voleva dire, anzi che ha detto al Franchi. Ma il belga, ai microfoni di Sky, ha voluto ulteriormente precisare il senso di quella sua infelice uscita. «Volevo solo dire che la squadra aveva fatto un’ottima partita e quindi ero contento per la prestazione fatta. Non c’era da chiarire niente con i miei compagni di squadra, il mio era un semplice messaggio per dire che dobbiamo continuare su questa strada, e se in passato non siamo riusciti a fare certe prestazioni non è colpa di nessuno. Non vinciamo all’Olimpico da novembre perché le squadre avversarie si chiudono bene e noi abbiamo avuto un pò di difficoltà, ma stiamo cercando di ritrovare il nostro gioco e speriamo di riuscire a vincere di nuovo in casa il prima possibile».

LA PRESSIONE - E poi. «Non sentiamo più pressione in casa, ma siamo consapevoli di dover vincere quindi magari la partita in sè diventa un pochino più difficile. Però se giochiamo come sappiamo, per me possiamo battere chiunque». Domani dovrà indossare i panni dello spettatore, però, essendo squalificato. E la stessa cosa accadrà anche giovedì, quando all’Olimpico ci sarà la Fiorentina per la gara di ritorno degli ottavi di Europa League.

Fonte: IL MESSAGGERO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom