Rassegna Stampa

Ranieri: “Roma, è mancato un presidente operativo vicino alla squadra. Perplesso per la storia dello sceicco”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 22-05-2013 - Ore 10:06

|
Ranieri: “Roma, è mancato un presidente operativo vicino alla squadra. Perplesso per la storia dello sceicco”

(La Repubblica – F.Bocca) L’ex allenatore della Roma Claudio Ranieri ha parlato del campionato italiano. Intervistato dal quotidiano nazionale, il coach del Monaco ha risposto anche riguardo i giallorossi:

Visto quante squadre cambiano in Italia? Inter, Milan, Roma, Napoli…

«Sì ma situazioni diverse. Mazzarri che lasciava, la Roma che ci ha provato con Zeman. L’Inter che paga gli infortuni».

 

L’Inter, l’ultima sua squadra in Italia. Non trova proprio pace.

«Dopo l’anno del triplete, il contraccolpo l’anno più negativo. Ora risalirà no?».

 

E la Roma?

«C’è una nuova proprietà. Secondo me ha sofferto anche la mancanza di un presidente vicino alla squadra, presente, operativo. La storia dello sceicco mi ha lasciato molto perplesso. Però hanno grandi talenti, come Lamela, e grandissimi giocatori come Totti. Prima o poi la Roma arriva».

 

Vogliono l’allenatore duro, il sergente di ferro, Mazzarri se lo litigano.

«Forse ma non mi sembra così. E poi gli allenatori sono sempre doppi: c’è quello che vedete voi e quello degli spogliatoi, spesso diverso. Visto Del Bosque? Più calmi e tranquilli non ne esistono eppure è un grandissimo».

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom