Rassegna Stampa

Rastelli entusiasta «Nasce da qui la nostra salvezza»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-08-2016 - Ore 06:39

|
Rastelli entusiasta «Nasce da qui la nostra salvezza»

LA GAZZETTA DELLO SPORT - VELLUZZI - Finisce in festa. Con Borriello e Sau, la coppia perfetta. Perché Borriello quando vede la Roma si trasforma in Super Marco (quinto gol nelle ultime quattro occasioni contro i giallorossi), mentre «Pattolino» sta tornando quello che piaceva a Cesare Prandelli, quello che stupì l’Italia con le sue giocate. In una ha ubriacato la difesa della Roma e costretto Szczesny al miracolo, ma sui piedi dello scatenato Borriello, in un’altra ha staccato di testa, sopra i giganti giallorossi. E Spalletti era ricorso pure a Fazio. Davide Di Gennaro che ha ispirato le punte con giocate di alta classe e che in fase di possesso ha fatto bene, la spiega così: «Li abbiamo aggrediti, abbiamo fatto pressing alto, abbiamo capito che erano in difficoltà e ci abbiamo creduto fino alla fine. Il nostro merito è stato quello di non perderci mai d’animo». Bartosz Salamon, il gigante polacco chiamato in causa a pochi minuti dall’inizio per il forfait in riscaldamento di Ceppitelli, aggiunge: «Volevamo riscattarci e dare un segnale a noi stessi e al nostro pubblico meraviglioso». Un pubblico che ha fatto registrare il tutto esaurito (oltre 15 mila spettatori) e che ora crede in un Cagliari deciso a conquistare la salvezza.

Festa Meritava questa iniezione di fiducia il Cagliari che all’intervallo era tornato furioso negli spogliatoi per le presunte ingiustizie subite dalla conduzione arbitrale di Mazzoleni. Al palo di Borriello, il presidente è andato nelle scale furibondo. È stata la testina del sardo di Tonara a restituire sorriso e speranza a tutti. Lo conferma il tecnico Massimo Rastelli, entusiasta: «Questo punto è il primo mattone per costruire la salvezza. Ma la partita comunque l’abbiamo fatta noi, la Roma ha giocato in contropiede». Due parole sul talentino Niccolò Barella, promosso: «Lasciamolo libero, deve giocare come faceva al campetto di casa sua».

Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT-VELLUZZI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom