Rassegna Stampa

Rebus attacco, in 4 per 2 maglie

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 15-09-2013 - Ore 16:00

|
Rebus attacco, in 4 per 2 maglie

Rudi Garcia pensa all’attacco. O meglio a chi far giocare in attacco al fianco di Francesco Totti domani sera (ore 20,45) contro il Parma. Sono, infatti, quattro i giocatori (Ljajic, Gervinho, Borriello e Florenzi) che si giocano due maglie. I favoriti dovrebbero essere Alessandro e Adem con l’ivoriano primo cambio, nonostante il fatto che «tutti possono partire dal primo minuto», come ha spiegato l’allenatore giallorosso. Difficile, però, pensare che l’allenatore francese rinunci al centrocampista romano che partita dopo partita, allenamento dopo allenamento lo sta conquistando sempre di più per dedizione, duttilità e professionalità. Inoltre, con Florenzi sulla linea degli attaccanti la Roma avrebbe una maggiore copertura ed equilibrio. Due caratteristiche che non dispiacciono affatto a Garcia. La scelta di Ljajic, invece, dovrebbe garantire estro e precisone sotto porta (vedi Roma-Verona). 

Sembrerebbe, invece, destinato alla panchina Marco Borriello che, però, a detta di Garcia non avrà difficoltà a ritagliarsi uno spazio in questa squadra: «È facile per lui avere un ruolo: il suo profilo è unico nella mia rosa - le parole del tecnico durante la conferenza stampa di ieri -. Ho bisogno di attaccanti complementari, con lui abbiamo un attacante d’area, un goleador ed è sicuro che avremo bisogno di lui». Ovviamente, un suo utilizzo a partita in corso farebbe spostare Totti sull’esterno. Quasi nessun dubbio, invece, per quanto riguarda il centrocampo dove il trio sarà formato da De Rossi, Pjanic e Strootman, data anche l’assenza di Bradley infortunato. La linea difesiva, come la mediana, probabilmente sarà la stessa usata (con successo) contro Livorno e Verona. Ovvero, Maicon a destra, Benatia e Castan al centro e Balzaretti a sinistra. In porta De Sanctis. A confermare che il quartetto difensivo probabilmente sarà questo è stato indirettamente lo stesso Rudi Garcia che in conferenza stampa, rispondendo a una domanda su Dodò, ha dichiarato che «per il momento la squadra va bene dal punto di vista difensivo». Quindi: perché cambiare? Di questo e non solo si sarà probabilmente parlato ieri nella riunione tecnica che ha preceduto l’allenamento pomeridiano aperto alla stampa.

Una seduta a cui non hanno partecipato Destro, Bradley, Lobont e Florenzi. L’attaccante ha lavorato (come da programma di recupero dall’infortunio) in palestra. Il centrocampista americano e il portiere hanno invece svolto fisioterapia. Per Florenzi solo uno stop a scopo precauzionale a causa di qualche linea di febbre avvertita nelle ore precedenti l’allenamento. Dopo il riscaldamento (corsa e skip) la squadra è stata divisa in quattro gruppetti per svolgere esercizi basati su passaggi, sponde e tiri in porta. Successivamente Dodò, Maicon, Torosidis e Romagnoli, Jedvaj, Strootman, Marquinho e Castan si sono cimentati in alcune "partite" a calcio tennis. Torosidis-Maicon la coppia più chiassosa. Nel frattempo Balzaretti e Burdisso hanno svolto un percorso atletico insieme al preparatore Chinnici, mentre Benatia ha lavorato con Fichaux. Controlli e tiri in porta, invece, per gli altri con De Rossi in grande evidenza. Da segnalare l’uscita dal campo anticipata di Pjanic, le cui condizioni non destano preoccupazione. Oggi seduta di rifinitura alle ore 10 prima della partenza per Parma. 

 

Fonte: Il Romanista

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom