Rassegna Stampa

Regia Perotti: «Roma, credici. Con il Napoli non è già finita»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 16-04-2016 - Ore 09:03

|
Regia Perotti: «Roma, credici. Con il Napoli non è già finita»

LA GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE – Quello che c’è da capire davvero è che ruolo alla fine abbia Diego Perotti nella Roma di Spalletti. Trequartista? Falso nove? Esterno o seconda punta? Forse la verità è che l’argentino è un po’ tutto questo messo insieme, con un minimo comun denominatore: dove lo metti, gli piace avere la palla tra i piedi, inventare, spaziare e creare gioco. Ecco, forse la verità è che con Totti oramai sempre più ai box, ora è lui il vero regista avanzato. Tanto che anche quando gioca da falso nove ama venirsi a prendere la palla fino a ridosso dei centrocampisti, a volte schiacciandosi anche nella propria trequarti. E, da regista, ha le idee chiare anche su quello che deve fare la Roma da qui alla fine della stagione: «Dobbiamo continuare a credere nel secondo posto, l’obiettivo è quello di avvicinarsi al Napoli in vista dello scontro diretto del 25 aprile».

SOGNANDO ANCORA – Del resto Perotti ci ha sempre creduto, fin dai suoi primi passi giallorossi, ripetendo sostanzialmente sempre lo stesso concetto. Forse perché è uno forte di testa o perché non ama arrendersi prima di essersi giocato tutte le sue carte fino alla fine. «Sappiamo che non dipende da noi, dobbiamo sperare che il Napoli perda dei punti, cosa che invece noi non possiamo più permetterci — dice Diego — Stiamo giocando bene, anche se veniamo dal pareggio contro il Bologna. In casa non sono più possibili passi falsi. Tra l’altro, dobbiamo comunque tenere a debita distanza anche l’Inter». Che poi stasera se la vedrà proprio con il Napoli e magari potrebbe fare anche un piccolo regalo alla Roma. A patto, però, che i giallorossi facciano il loro dovere, riuscendo a superare l’Atalanta. «Giocare a Bergamo non è mai semplice, è un campo caldo e loro hanno bisogno di punti. Ma a noi serve la vittoria, soprattutto perché giocheremo essendo a conoscenza del risultato delle nostre avversarie».

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom