Rassegna Stampa

Riecco De Rossi e Astori. Alla ripresa sarà turnover

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 10-10-2014 - Ore 08:36

|
Riecco De Rossi e Astori. Alla ripresa sarà turnover

«E adesso a centrocampo chi esce?». Se lo starà già domandando Garcia che in questi giorni ha riabbracciato De Rossi e che incrocia le dita in vista degli impegni in nazionale del trio delle meraviglie: Pjanic, Keita e Nainggolan. Tra stasera e mercoledì, infatti, i primi due giocheranno la loro 7ª partita di fila, mentre il belga salirebbe a quota 10. Quando torneranno nella capitale a turno potranno riposarsi, ma per Garcia non sarà facile indovinare la combinazione giusta e soprattutto sarà difficile togliere Keita che assieme a De Rossi ha giocato solo 45 minuti (22 con la Fiorentina, 23 con l’Empoli).

L’ex Barça si è rivelato uno dei migliori in questo inizio stagione tanto da scomodare paragoni con Sua Maestà Falçao. 

Una soluzione, vista la squalifica di Manolas, potrebbe essere quella di spostare Capitan Futuro in difesa, ma il recupero di Astori e il momento magico di Mbiwa allontanano questa ipotesi.

Mapou, come lo chiamano i compagni, si è ormai stracciato le vesti da “rincalzo sconosciuto” e si è ripreso la nazionale francese persa 2 anni fa. Ieri, infatti, Deschamps lo ha convocato al posto di Koscielny per le amichevoli con Portogallo e Armenia. Un ritorno coi Bleus per il difensore nato in Centro Africa e apprezzato per i suoi modi gentili (fuori dal campo) che non stupisce Garcia. Il tecnico lo ha voluto fortemente a fine agosto e ne ha già chiesto il riscatto dal Newcastle.Anche Mapou vuole restare tanto che sta rafforzando il suo italiano già studiato alle superiori e che ha comprato casa a Casal Palocco con la moglie e le due figlie piccole.

Sospiro di sollievo per Cholevas: escluse lesioni muscolari. Il greco ha una elongazione all’adduttore che gli farà saltare il Chievo, ma dovrebbe essere a disposizione per il match col Bayern del 21. Fatto sta che dall’inizio del campionato solo due volte Garcia ha potuto schierare gli stessi uomini in difesa: con Cagliari e Verona. La continua rivoluzione non ha però scalfito la forza di una difesa battuta su azione solo una volta (col Cska) in 8 partite.

Fonte: LEGGO - Balzani

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom