Rassegna Stampa

Ritiro blindato per il Bate Borisov Yermakovich crede nell’impresa

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 08-12-2015 - Ore 07:57

|
Ritiro blindato per il Bate Borisov Yermakovich crede nell’impresa

GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE - L’hotel dove risiedono nella capitale ormai da quasi una settimana è praticamente off limits. Il Bate Borisov ha deciso di preparare la sfida di domani sera quasi come fosse una finale di Champions. Del resto, per la squadra di Yermakovich (laureatasi un mese fa campione di Bielorussia davanti alla Dinamo Minsk) quello contro la Roma può essere davvero un appuntamento con la storia, visto che in precedenza non è mai riuscita nell’impresa di qualificarsi per gli ottavi di finale. Ecco perché il ritiro nell’albergo (zona Eur) è blindato. Nessuna possibilità di entrare, nessun contatto con staff e i giocatori. Che, tra l’altro, finora hanno vissuto di fatto da reclusi, allenandosi nel campo presente all’interno della struttura alberghiera o nella sua palestra. Oggi, finalmente, potranno anche uscire per recarsi allo stadio Olimpico, dove alle 18.30 è previsto l’allenamento di rifinitura. Ai bielorussi per riuscire ad arrivare tra le top 16 d’Europa serve soltanto un risultato, la vittoria. Il che rende l’impresa ancora più grande, visto che finora in Champions il Bate fuori casa ha vinto una sola volta in 14 partite (raccogliendo per il resto tre pareggi e ben dieci sconfitte). E quell’unica vittoria è arrivata nel 2012-13 in casa del Lille allenato proprio da Rudi Garcia. Il tecnico francese farà tutti gli scongiuri del caso, Yermakovich invece per riuscire nel colpo si affiderà soprattutto al talento di Hleb, alla velocità di Signevich, alle coperture di Yablonskiy ed agli inserimenti di Alyaksandr Valadzko. 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom