Rassegna Stampa

Rocchi, ipotesi di aggiotaggio

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-10-2014 - Ore 09:52

|
Rocchi, ipotesi di aggiotaggio

La Procura di Roma indaga su Juventus-Roma del 5 ottobre scorso e sullo sciagurato arbitraggio di Gianluca Rocchi. L’ipotesi di reato sul quale dovrà esprimersi il procuratore aggiunto Nello Rossi è quella di aggiotaggio e muove da un esposto presentato da Assotutela. Secondo l’associazione presieduta da Michel Emi Maritato, infatti, gli errori del fischietto toscano non solo avrebbero condizionato l’esito della partita» finita 3-2 per i bianconeri tra le polemiche, ma avrebbero provocato «delle conseguenze anomale sull’andamento del mercato azionario», si legge nell’esposto riportato da Repubblica . «Le azioni dell’As Roma – continua – chiudevano la giornata con una perdita del 4%, mentre quelle della squadra piemontese beneficiavano di un aumento dell’1 per cento». Nella querela presentata in procura si ripercorrono gli episodi salienti della partita: «Prima il rigore a favore della Juventus fischiato per un fallo di mano avvenuto fuori dall’area di rigore, poi, al minuto 46:24 e quindi fuori del tempo regolamentare, in favore della Juventus veniva fischiato un nuovo calcio di rigore per un fallo commesso ancora una volta fuori dall’area. E infine, all’86°, Bonucci realizzava il goal della vittoria, pur essendo l’azione condizionata da un’evidente fuorigioco del calciatore Vidal». Episodi, quelli dello Stadium, ben noti ai tifosi giallorossi e che i magistrati potrebbero tornare a visionare dal momento che sarebbero intenzionati ad acquisire i filmati della partita. Inoltre potrebbero essere richiesti degli accertamenti per verificare l’entità degli oscillamenti in Borsa e stabilire se il reato sussiste. L’iniziativa di Assotutela segue la denuncia presentata dall’avvocato Carlo Taormina per frode sportiva e le interrogazioni parlamentari e alla Consob avanzate il giorno dopo la partita. Rocchi, intanto, dopo la sosopensione ieri è tornato ad arbitrare proprio a Torino, stavolta al Delle Alpi. Improbabile che gli venga affidata a breve una gara della Juve o della Roma. Nella Capitale, però, potrebbe arrivare da indagato.

Fonte: IL TEMPO - Di Santo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom