Rassegna Stampa

Roma a costo zero: arriva Emanuelson, Dodò va in prestito. E Uçan non parte più

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-07-2014 - Ore 07:45

|
Roma a costo zero: arriva Emanuelson, Dodò va in prestito. E Uçan non parte più

Urby et orbi, magari ci scappa davvero la benedizione con Emanuelson. È l’acquisto a sorpresa della Roma, il secondo a costo zero dopo Keita: l’olandese, appena svincolatosi dal Milan, firmerà un triennale. C’è chi lo avrebbe addirittura avvistato in città ieri per le visite mediche. Falso, ma fino a un certo punto, perché Emanuelson svolgerà le visite nelle prossime ore, dopo aver sistemato gli ultimi dettagli.

Via Dodò Emanuelson arriva a coprire il vuoto lasciato da Bastos: esterno sinistro, basso o alto all’occorrenza, un’alternativa con esperienza internazionale. L’acquisto non esclude l’arrivo di un terzino sinistro titolare: in quel settore Balzaretti è un punto interrogativo grande così (non gioca da 8 mesi) e Dodò sarà ceduto in prestito. Ne serve un altro, dunque. E il nome più gradito resta sempre quello di Adriano del Barcellona. L’affare era in dirittura d’arrivo 15 giorni fa, poi una telefonata di Luis Enrique ai dirigenti giallorossi ha congelato tutto. «Vorrei restare a Barcellona, ma allo stesso tempo devo parlare con l’allenatore », ha fatto sapere il brasiliano. Per prenderlo serve uno sforzo da 10 milioni di euro. Più facile sarebbe arrivare a Ivan Strinic, croato del Dnipro: con 1 milione si prende, ma a Trigoria temporeggiano.

Markovic e Ferreira Carrasco E con l’altro piede accelerano. Perché da ieri il d.s. Sabatini e il d.g. Baldissoni sono a Milano. Non un viaggio di piacere: la Roma vuole spingere sull’attaccante. Che non sarà Iturbe (33 milioni l’ultima richiesta che ha fatto scappare la Roma). La rosa è ampia: in ribasso Cerci, stabili Lens, Aubameyang e Douglas Costa. L’ultima pista porta a Markovic del Benfica. Ma in pole c’è Ferreira Carrasco: col giocatore c’è l’accordo, con il Monaco ancora no (3,5 l’offerta, 5 la richiesta).

Gervinho e Benatia Altra distanza, questa sì abissale, è quella con Benatia. Il marocchino è d’accordo col City e dall’Inghilterra favoleggiano di un’offerta di 38 milioni per la Roma. Fosse vera – a Trigoria smentiscono – il marocchino partirebbe e Sabatini sarebbe costretto a prendere un altro centrale oltre a Marko Basa, già prenotato dal Lille. Di sicuro Benatia non ha lanciato segnali di apertura, né a Garcia né ai compagni con cui ha parlato nei giorni scorsi. Meno complicata, al contrario, la situazione Gervinho: l’ivoriano ha chiesto un adeguamento da 3 milioni, la Roma con i bonus arriva a 2,8. Questione di soldi, come quella che ha portato Marquinho in prestito oneroso all’Al Ittihad. Novità sul fronte Uçan: il turco non sarà girato in prestito ma verrà inserito nella rosa di Garcia. Sarà a Roma per le visite nel week end. Magari incrocerà Emanuelson.

Fonte: Gazzetta dello Sport - STOPPINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom