Rassegna Stampa

Roma: abbonati in calo, ma il rebus è la Sud

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-07-2016 - Ore 07:20

|
Roma: abbonati in calo, ma il rebus è la Sud

GAZZETTA DELLO SPORT - ZUCCHELLI - Il calo c’è e non si può negare: il 10 agosto dello scorso anno la Roma annunciava di essere arrivata a quota 22mila abbonati, ma erano altri tempi. C’era stato l’effetto Dzeko, sbarcato nel delirio a Fiumicino 5 giorni prima, si attendeva l’arrivo di Salah, le prospettive in campionato sembravano migliori e, soprattutto, in tanti si erano abbonati quando la situazione barriere in curva non era ancora chiara. Adesso, dopo una stagione in cui il cuore del tifo è stato quasi sempre semivuoto e il mercato non ha nomi altisonanti, gli abbonati sono poco più di 17mila e, rifacendoci sempre al 10 agosto di un anno fa, sembra difficile che in 12 giorni arrivino, senza essere trainate dal grande nome, 5mila tessere in più.

CHI MANCA Certamente, a Trigoria e Boston è stato tirato un sospiro di sollievo, perché la diaspora che si temeva dopo una stagione come quella passata (non tanto in campo, ma sugli spalti) non c’è stata: lo zoccolo duro del tifo resiste, ma mancano all’appello, per essere in linea con lo scorso anno, circa 2.500 abbonamenti (ferma restando la capienza inferiore della curva). Più o meno, un numero di persone simile a quello che non è entrato in Sud la scorsa stagione. La Roma sta facendo di tutto per andare incontro ai tifosi: prezzi invariati e scelta di non vendere i biglietti di curva per le singole partite sono una mano tesa, ma sulla rimozione delle barriere non può nulla e finché resteranno una parte dei tifosi dei gruppi organizzati continuerà la protesta.

INCOGNITE Come? Qualcuno ha confermato l’abbonamento ma non entrerà fino a data da destinarsi, qualcun altro ha rinunciato. Per ora la curva è riempita per circa il 65% della capienza, 9000 persone di cui più di 5mila nella parte centrale. La Roma spera di riuscire ad esaurirla entro la fine di agosto (difficile che sia possibile per la prima in casa con l’Udinese), ma la domanda è: che curva si avrà il prossimo anno? Una curva con tanti abbonati reali, che entrano allo stadio, o piena di abbonati virtuali, che confermano il posto ma poi restano a casa? L’incognita è grande.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom