Rassegna Stampa

Roma acqua e sapone. Ecco Destro e Florenzi. Una carriera parallela

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 23-09-2014 - Ore 07:29

|
Roma acqua e sapone. Ecco Destro e Florenzi. Una carriera parallela

Sono nati a 9 giorni di distanza, hanno esordito in Nazionale a tre mesi di distanza, domenica hanno segnato a due minuti di distanza. Una vita parallela, quella di Alessandro Florenzi e Mattia Destro, almeno fino a un paio di anni fa. Si conoscevano perché si erano incrociati nelle nazionali giovanili. Poi, nel 2012, il predestinato «a una grande carriera», Destro, raggiunge a Roma colui che sembrava «troppo piccolo per fare il titolare in Serie A» e la conoscenza diventa un legame solido in campo e una frequentazione costante fuori, addolcita dalla presenza di Ilenia, la storica fidanzata di Florenzi, e Ludovica, la compagna di Destro conosciuta proprio a Roma.

UNA VITA DA PRECARI  Non hanno mai avuto la certezza del posto: da Zeman a Garcia, passando per Andreazzoli, si trovano sempre costretti a rincorrere una maglia da titolare. PiùDestro di Florenzi, che alla fine negli 11 ci sta spesso.Non potrebbero essere più diversi nonostante i capelli senza creste e l’assenza di tatuaggi, eppure quello col carattere più schivo, Mattia, ha sposato una showgirl, mentre quello più esuberante, Alessandro, sta per fare lo stesso con una studentessa. Una ragazza comune, Ilenia, con cui sta da più di 5 anni e che a qualche tifoso, o presunto tale, che su Instagram le chiedeva quale fosse la sua occupazione «oltre a fare la fidanzata di un calciatore», ha risposto così: «Sono una ragazza normale che studia per costruire il proprio futuro». 

LE FAMIGLIE  Ventunenne con valori ben saldi Ilenia, ragazzi nati da famiglie più o meno comuni Destro e Florenzi. Il primo, figlio della provincia di Ascoli, cresciuto col papà calciatore che, a volte, ha rappresentato più una presenza ingombrante che un vantaggio. Figlio della periferia romana, Florenzi, coi genitori che erano sì «pallonari» (copyright dello stesso centrocampista) ma per vivere gestivano un bar. Oggi le famiglie si conoscono, i social network rivelano i dettagli della loro quotidianità: compleanno di Mattia, pranzo al mare con genitori e suoceri, unici invitati Florenzi e fidanzata. Al matrimonio di Destro e Ludovica Ilenia c’era, Alessandro invece era in ritiro con Conte, felice sì per il rientro in Nazionale, ma col rammarico per non essere con uno dei suoi migliori amici. 

MULTA IN BENEFICIENZA  Quello della stanza 18, che condividono a Trigoria, o quello con cui trascorrere Capodanno. Sempre insieme, Roma e Nazionale, Mattia e Alessandro che ha ieri ricevuto pure la telefonata di Tavecchio per il suo gesto. Sognavano il Brasile, si sono ritrovati uno a Formentera e l’altro a New York. La Roma è stata la loro rivincita, poi ci ha pensato Conte: «Florenzi ha fatto un gesto molto bello — ha detto ieri alla Rai il c.t. —. È un ragazzo genuino, adesso aspetto un suo gol in azzurro». Complimenti anche da Roberto Mancini e dal mondo dei social con l’hashtag #nonmultateflorenzi che non è entrato nelle tendenze di twitter e non servirà a far cambiare idea alla Roma. La multa arriverà, ma sembra proprio che alla fine andrà in beneficienza. E stavolta è giusto così.

Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT - C.Zucchelli

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom