Rassegna Stampa

Roma all’attacco. C’è il sì di Gervinho. E ora tutto su Gila

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-07-2013 - Ore 07:45

|
Roma all’attacco. C’è il sì di Gervinho. E ora tutto su Gila

In viaggio verso gli Usa con un carico di buone sensazioni, grandi speranze e pensieri ansiogeni.Ieri sera intorno alle 23.30 la Roma è partita alla volta degli Stati Uniti, consumando la prima tappa a Kansas City per poi trasferirsi a Toronto, Boston e Washington. Se col gruppo di Garcia viaggeranno il ceo Zanzi e il d.g. Baldissoni, in Italia resteranno un altro paio del lungo elenco di importanti dirigenti giallorosso, ovvero l’a.d. Fenucci e il d.s. Sabatini. Quest’ultimo, soprattutto, al solito è il più impegnato di tutti, visto che il mercato impazza. Ieri, infatti, ha incontrato a Roma gli agenti di Gervinho, definendo l’accordo con l’attaccante sulla base di circa 2,7 milioni a stagione. Facendo leva su questo, perciò, nei prossimi giorni si proverà a chiudere con l’Arsenal, che chiede intorno ai 9 milioni a fronte di un’offerta di quasi 7, da anabolizzare attraverso i premi.

 

 

BORRIELLO GILA E COSTA  Approfittando poi dell’appuntamento in Lega di oggi, si tenterà di riaprire la trattativa col Genoa per lo scambio tra Borriello (neppure partito per gli Stati Uniti) e Gilardino, anche se il club giallorosso dovrà accollarsi circa la metà dei quasi 4 milioni d’ingaggio netto dell’attaccante. Borriello infatti vorrebbe la cessione in prestito, mentre la Roma desidererebbe l’addio definitivo. Per questo motivo a Milano oggi si parlerà anche con gli emissari del Malaga, altro club interessato a Borriello. In questo caso, usciti dallo scambio con Gilardino, l’orizzonte potrebbe ampliarsi. Tra le punte seguite, infatti, continua a ronzare il nome di Diego Costadell’Atletico Madrid. Piace sempre, inoltre, Paredes del Boca Juniors.

 

 

CASTAN E CHIRICHES  Uscita allo scoperto la richiesta dell’Inter per Marquinho (ne parliamo altrove), c’è da dire che la società giallorossa è pronta a cedere anche Castan, che convince poco Garcia ed è stato offerto al Chelsea. Se la cosa riuscisse, si potrebbe puntare sul difensore romeno Chiriches, da tempo seguito.

 

PJANIC E PASTORE  Detto che si continuano a cercare ancora offerte da una ventina di milioni per Osvaldo (in stand-by Fulham e Liverpool), se i conti prevedessero ulteriore necessità di fare cassa, potrebbe essere possibile anche una cessione di Pjanic (che pure piace parecchio a Garcia), visto che il giocatore piace sia al Borussia Dortmund sia al Psg, a cui la Roma nei giorni scorsi ha chiesto Pastore in cambio.

 

 

De Sanctis e Totti In ogni caso, nel gruppo si respira aria serena. Lo dimostra il nuovo arrivato De Sanctis. «L’Inter mi voleva – ha detto a “Il Mattino” -, ma non è andata. Ho scelto la Roma perché mi cercava già da gennaio. Per giocare a Napoli ci ho rimesso di tasca mia due volte, quando sono arrivato e quando sono ripartito, ma porterò questi tre anni nel cuore». Una mozione degli affetti, che fa da base alle sfide americane dei giallorossi, la prima delle quali sarà contro una selezione di stelle del campionato statunitense. «Se la squadra delle “All Star Usa” lo scorso anno ha battuto il Chelsea, vuol dire che hanno molta qualità in mezzo al campo – ha detto il capitano giallorosso al sito della Mls -. Quella vittoria parla da sola, scommetto che sarà una bella sfida, dove vincerà lo spettacolo». Spettacolo che potrebbe esserci anche il 20 agosto, quando la squadra dovrebbe essere presentata all’Olimpico. Sperando che i lavori in corso siano terminati. Ma non è detto. Anzi.

Fonte: Gasport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom