Rassegna Stampa

ROMA, avanti a Destro

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 31-03-2014 - Ore 08:39

|
ROMA, avanti a Destro

La decima di Destro, la quarta della Roma. In un Mapei Stadium quasi tutto giallorosso (5000 i tifosi romanisti) Garcia cala il poker di vittorie consecutive e mette un’altra pietra sul muro Champions. E mercoledì c’è il recupero col Parma, anche se il tecnico guarda più in alto: «Spero vinca il Napoli. Finché la matematica non ci condanna dobbiamo puntare al massimo. Mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra. C’è una nostra strategia e poi c’è l’atteggiamento: Destro e Bastos hanno avuto sangue freddo davanti alla porta. Ora pensiamo al recupero col Parma, è importante perché giochiamo solo noi e possiamo allungare». Di diverso avviso Nainggolan: «La Juve ha troppi punti. Preferisco allungare sul Napoli. Col Sassuolo abbiamo ottenuto tre punti d’oro contro una squadra che non aveva nulla da perdere. A volte il gioco viene in secondo piano, conta il gruppo e questo è compatto, unico».

A sbloccare un match bruttino con una Roma decisamente sottoritmo e abile a sfruttare gli errori difensivi del Sassuolo è stato ancora una volta Destro (servito proprio dal belga su un errore madornale di Missiroli), primo giallorosso in doppia cifra alla quarta rete di fila in campionato. «Mi riesce tutto bene, speriamo continui. L’importante è che sto bene fisicamente e il resto vien da sé. È stata una vittoria importantissima nonostante l’orario e il primo caldo che ci ha condizionati. Il mondiale? Chiaro che ci spero, ma non ne farei un dramma se non dovessi andare», ha detto l’attaccante che stavolta è partito senza Totti al suo fianco. «È normale gestire la rosa quando ha tante partite ravvicinate, Francesco lo avevo visto un po’ stanco dopo le ultime uscite e ho optato per la staffetta. Mi è piaciuto il secondo gol, il recupero di Taddei, l’assist di Totti e la rete di Bastos. Fatto da tre giocatori subentrati che hanno fatto in modo di far vincere la squadra. Questo è l’atteggiamento che voglio da chi subentra», ha aggiunto Garcia. Tra questi non è comparso Ljajic ormai ultimo attaccante nelle scelte del tecnico, mentre Bastos ha messo a segno il suo primo gol in maglia giallorossa facendo salire a 16 il numero di marcatori in questa stagione grazie all’assist di Totti. «Le squadre che lottano per la salvezza sono difficili da affrontare – ha commentato il capitano - soprattutto quando mancano meno di 10 giornate. Per questo va messa in risalto la vittoria di oggi. Complimenti a Di Francesco, la sua squadra gioca bene senza mai snaturare il gioco».

Fonte: Leggo - Balzani

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom