Rassegna Stampa

Roma, Bastos dopo Gervinho: Garcia lancia la seconda freccia nera

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 10-02-2014 - Ore 20:00

|
Roma, Bastos dopo Gervinho: Garcia lancia la seconda freccia nera

 

Al 20' del secondo tempo di Lazio-Roma, Rudi Garcia ha pensato che fosse arrivato il momento dell'esordio di Michel Bastos. Le frecce nere per vincere il derby: da una parte lui, che nella stagione 2008-2009 con Garcia a Lilla segnò 14 gol (con 13 assist), dall'altra Gervinho, uno che il francese ha messo in cima alla lista della spesa presentata in estate al d.s. Walter Sabatini e per il quale non esiste turnover. Ha iniziato a destra, Bastos, con una voglia di spaccare il mondo che lo ha portato anche a fare un po' di confusione; poi, Garcia, lo ha messo nella sua posizione, a sinistra, e il brasiliano si è fatto subito notare. Creando due palle gol e facendo vedere di essere già in buona condizione fisica.

 

DISCRETA LA PRIMA — Avrà altre chance, Bastos, per rendersi utile: probabilmente non mercoledì a Napoli per il ritorno della semifinale di Coppa Italia (almeno non dall'inizio), ma i primi 25 minuti giocati contro la squadra (scritta sulla sciarpa) che gli aveva fatto fare una gaffe appena messo piede all'Olimpico possono bastare per farlo essere soddisfatto. “Sono contento di aver esordito proprio nel derby – ha detto Bastos ai media francesi, che lo hanno intervistato ieri dopo la partita –. Peccato solo per il risultato. Qui mi trovo bene, spero di continuare così”. Contento anche Garcia: “Michel ha giocato con entusiasmo, è entrato piano piano nella partita e ha avuto delle occasioni. Ha provato a saltare l'uomo e a fare tante altre cose, ed è questo che mi aspetto da lui quando gioca attaccante. È polivalente, può giocare in tutti i ruoli sulla fascia sinistra, oggi (ieri, ndr) è entrato attaccante ma può fare buone cose anche sul piano difensivo”.DIFESA SUPER — Nel frattempo, però, la Roma di cose buone sul piano difensivo continua a farne parecchie. Per il secondo derby consecutivo, la Lazio non ha tirato in porta, e De Sanctis è arrivato alla quindicesima gara di campionato su 24 chiusa senza subire reti (la diciassettesima su 27 considerando anche la Coppa Italia). Non solo: dopo la sconfitta di Torino del 5 gennaio, in Serie A la Roma ha incassato una sola rete in quattro partite, conto che sale di poco (tre in sette gare) aggiungendo anche la Coppa Italia, con il solo secondo tempo della semifinale di andata a rovinare il quadro. A proposito di Coppa Italia e di difesa, Maicon e Benatia sono usciti malconci dalla partita di ieri: due contusioni al ginocchio che però non sembrano preoccupare Garcia in vista di mercoledì. E se proprio dovessero mancare, c'è Bastos che scalpita.

 

Fonte: Gazzetta.it/M.Calabresi

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

manila 11/02/2014 - Ore 05:38

A me è piaciuto molto.

chiudi popup Damicom