Rassegna Stampa

ROMA, Bastos si presenta: "Qui per restare diversi anni"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 23-01-2014 - Ore 22:25

|
ROMA, Bastos si presenta:

Il mercato finisce il 31 gennaio, abbiamo molta fiducia nel nostro direttore sportivo e nella squadra e continueremo a lavorare fino al termine della sessione”. Con queste parole il CEO Italo Zanzi, durante la conferenza stampa di presentazione di Michel Bastos, ha confermato come non siano chiusi i movimenti dei giallorossi sul fronte mercato. La priorità, quella di cercare una destinazione per Nicolas Burdisso, sembra aver trovato una definizione consona alle volontà del club e del calciatore: l’argentino, infatti, ha scelto il Genoa, squadra che lo legherà a titolo definitivo in rossoblu fino a giugno 2015.

Come colmare la sua partenza? In mattinata è avvenuto l’incontro tra la dirigenza della Roma ed un intermediario di Heitinga, difensore olandese classe ’83, in forza all’Everton, squadra con cui ha collezionato solamente 22 minuti nella stagione attuale. Il suo approdo costituirebbe una valida alternativa di ricambio per l’affiatata coppia Castan-Benatia, forte dei soli 2 gol subiti nelle apparizioni casalinghe della squadra giallorossa, a cui Garcia gradirebbe, però, affiancare una riserva di esperienza in vista del girone di ritorno. Sempre in uscita, è Marco Borriello ad impegnare l’agenda di Walter Sabatini: in attesa di capire se la proposta del West Ham (contratto biennale in caso di salvezza del club e se dovesse raggiungere il 50% delle presenze da qui al termine della stagione) possa risultare gradita all’attaccante, resta sempre aperta la pista Genoa, legata, però, al possibile ritorno di Alberto Gilardino al Bologna. Sempre il Genoa non desiste sull’opportunità di assicurarsi le prestazioni di Marquinho: il brasiliano, ormai chiuso dall’integrazione di Bastos nella rosa della Roma, preferirebbe, però, tentare la fortuna alla corte di Mazzarri.

Intanto, l’ultimo rinforzo di casa Roma è stato oggi presentato a Trigoria. Arrivato con la formula del prestito (1,1 mln con diritto di riscatto fissato a 3,5 mln), Michel Bastos ha le idee chiare su quello che sarà il suo futuro nella capitale: “Il mio obiettivo è quello di restare per diversi anni. Sto facendo tutto come se non dovessi andare via fra 6 mesi, organizzandomi in vista dei prossimi anni sia a livello sportivo, che personale. La mia volontà è quella di restare qui con la mia famiglia e spero che questo si concretizzi”.

Dopo l’episodio che lo aveva visto protagonista nei minuti antecedenti il match di Coppa Italia contro la Juventus, quando si era mostrato ai tifosi con una sciarpa che aveva scaturito le ire del mondo Lazio, il trentenne brasiliano torna sulla vicenda: “So che è una partita speciale e so che c’è la possibilità di giocarne 3 in una settimana. Si è trattato di uno spiacevole equivoco perché rispetto sempre gli avversari, anche se, purtroppo, questa volta non è successo. Colgo l’occasione per scusarmi ulteriormente, non volevo offendere nessuno e non doveva succedere”.

Concentrato sui nuovi obiettivi in maglia giallorossa, è “un giocatore molto versatile e di esperienza internazionale”, come definito dal CEO Italo Zanzi, quello che andrà a rinforzare i ranghi di Rudi Garcia. “Una delle mie qualità – ha dichiarato Bastosè quella di essere polivalente, sia come terzino che come centrocampista. Non importa in quale posizione, sono arrivato qui per aiutare la squadra”. Per questo Garcia ha spinto per il suo arrivo, ed è risultato determinante nel convincere il calciatore a preferire la Roma al Napoli: “E’ una persona che mi ha dato molto, pur avendo lavorato insieme solo un anno. La sua presenza ha influenzato la mia scelta, ma c’era il desiderio di tornare in un grande club. Non che i partenopei non lo siano, ma c’era da fare una scelta di cui sono convinto. Qui c’è un grande club con un grande allenatore”.

Dopo aver stamane svolto la seduta di allenamento con il gruppo, Michel Bastos commenta le sue condizioni fisiche e il recupero dall’infortunio all’avambraccio sinistro: “Sto lavorando per essere al 100% il prima possibile. Sono fermo da più di 3 settimane ma ogni volta che ho avuto problemi fisici, ho sempre recuperato in fretta: credo ci vorranno 10 giorni per tornare in piena forma”. Un infortunio che si va a sommare all’esperienza con la maglia dell’Al-Alain, squadra degli Emirati Arabi Uniti, non certamente l’elìte calcistica: “Non credo che questo sarà un problema. Ci sono stato solo 4 mesi e avevo voglia di tornare in un campionato di livello. Credo di poter dare ancora molto”.

L’atmosfera vissuta nel match di Coppa Italia contro la Juventus, avrà reso al brasiliano l’idea di quanto la dirigenza giallorossa e i tifosi si attendano da lui: “Ho avuto un’impressione straordinaria, ho visto che qui si vive per il calcio e ai brasiliani questo piace moltissimo. La squadra ha tutto per fare un girone di ritorno come quello d’andata – ha aggiunto Bastos-. Nonostante il distacco sia importante, non ci resta che fare il nostro dovere al massimo per cercare di avvicinarsi ai bianconeri”. Nel frattempo, il confronto di Coppa Italia ha dimostrato come l’intenzione dei giallorossi sia proprio quella di ridurre il gap con la Juventus: “E’ fantastico arrivare ad un risultato come questo – ha dichiarato il CEO Zanzi -, ma non è stata una sorpresa. Eravamo fiduciosi prima della partita e continueremo ad esserlo in futuro: lavoriamo tutti i giorni per vincere”.

Fonte: repubblica.it - Monti

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom