Rassegna Stampa

Roma-boom: tutto merito di Garcia

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 19-11-2013 - Ore 08:04

|
Roma-boom: tutto merito di Garcia

Se tanto mi dà tanto, oggi le azioni della Roma potrebbero avere ancora un’impennata in più. Perché Francesco Totti ieri ha effettuato la terza visita dal professor Mariani che ha constatato «un miglioramento delle condizioni fisiche del giocatore, che da domani (oggi, ndr) aumenterà i carichi di lavoro sul campo». Del resto, l’effetto positivo c’era già stato ieri (+24,7%, del titolo a Piazza Affari, con chiusura delle azioni a 1,31) ed è solo uno dei tanti dati sensibili della Roma degli ultimi mesi. Un boom nato sul campo, dalla vetta della classifica e dalla striscia di 10 vittorie consecutive, che ha finito con fare da effetto traino ai conti del club. Nonostante il pareggio di Torino che aveva interrotto la serierecord, con il Sassuolo il 10 novembre all’Olimpico c’erano 46.052 spettatori, il dato migliore della Roma americana nelle prime 6 gare casalinghe. Un trend in crescita, con un pubblico in aumento all’Olimpico del 10,1% rispetto allo scorso anno (256.891 spettatori contro i 233.846 di Zeman e un media attuale di 42.815 spettatori, nonostante la curva Sud chiusa col Verona), sostanzialmente la miglior partenza degli ultimi sei anni (per fare meglio bisogna risalire al 200708, era Spalletti).

Numeri okay Il trend positivo si sta rispecchiando anche nei conti societari, sensibilmente migliorati. I primi segnali di ripresa si erano avuti ad ottobre con l’approvazione del bilancio 201213 (ricavi cresciuti del 7% e perdite in calo da 58,4 a 40,1 milioni, con il club che punta a chiudere il prossimo esercizio a circa 20/ 22), nei giorni scorsi è arrivata anche la trimestrale: +19,5 milioni, per un miglioramento totale di 36,3 (nel 201213 era 16,8). Frutto dei ricavi in crescita (+19,2%), ma soprattutto delle operazioni realizzate con il calciomercato estivo, con plusvalenze di 52,7 milioni a cui fanno da contraltare le alte commissioni ad intermediari e agenti (11,60 milioni, compresi alcuni bonus a club).

Aspettando Francesco Insomma, la Roma di Garcia tira e anche molto e tutto l’indotto giallorosso ne sta beneficiando. Basti pensare anche ai 6 milioni di bonus già incassati dalla Nike che vanno a coprire parte delle perdite da mancate sponsorizzazioni (in tutto 13 milioni), anche se Pallotta ha promesso che entro Natale dalle maglie sparirà «Roma Cares» per far spazio a un abbinamento di prestigio. Per il botto, ora, manca il rientro di Totti. Francesco da oggi aumenterà i carichi di lavoro, poi a fine settimana tornerà da Mariani per capire. Dovesse andare bene, dopo il Cagliari ci sarà il rientro in gruppo. E poi chissà...

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom