Rassegna Stampa

Roma c'è il Si di Nacho

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 15-06-2016 - Ore 07:14

|
Roma c'è il Si di Nacho

MESSAGGERO - CARINA - Un altro incontro, il secondo in pochi giorni. A dimostrazione che la pista legata a Nacho è quanto mai concreta. Nelle prossime ore Sabatini ha in agenda un nuovo contatto per lo spagnolo. Ieri ne ha parlato a lungo con Spalletti, passato a Trigoria per fare un punto sul mercato con il ds all'indomani della cessione di Pjanic alla Juventus («Saluto Roma, ricorderò sempre con affetto i tifosi e gli amici che lascio nello spogliatoio e in città», il messaggio del bosniaco su Facebook).Tra gli argomenti trattati, c'è quello legato al difensore. Giovedì scorso un intermediario che si sta occupando della trattativa ha dato alla Roma la disponibilità di Nacho al trasferimento. Il Real Madrid lo valuta 15 milioni, ben consapevole che a quella cifra difficilmente club si avvicineranno. Nacho è certamente un calciatore di qualità (centrale di piede destro che gioca indifferentemente a sinistra ed è capace all'occorrenza di trasformarsi in terzino) ma rimane sempre il quarto centrale di Zidane dietro Ramos, Varane e Danilo. I numeri lo dimostrano: dall'arrivo del tecnico francese ha disputato appena 5 gare da titolare (contro Malaga, Levante, Siviglia, Eibar e Real Sociedad) ed in Champions non è mai stato impiegato. A gennaio era stata bloccata la sua partenza per i reiterati problemi muscolari di Varane. Ora la situazione sembra essere cambiata. L'accelerazione della Roma (che deve guardarsi dal Siviglia e dal Valencia) è dovuta al ko di Ruediger. Nei piani originari di Sabatini il tedesco era destinato al Chelsea (che dopo l'operazione è tornato a sondare il terreno, abbassando però l'offerta originaria). A meno di sorprese, l'infortunio lo blocca invece a Trigoria anche per la prossima stagione. Tornando però a disposizione a fine novembre, a Spalletti serve un difensore che possa sostituirlo ma sia pronto, allo stesso tempo, ad alternarsi con lui (e Manolas) quando rientrerà. Nacho è il profilo ideale. La Roma vuole lo spagnolo in prestito, disposta comunque ad inserire anche un diritto di riscatto. L'incontro previsto nelle prossime ore probabilmente non sarà ancora decisivo ma riguarderà esclusivamente l'ingaggio. Nacho guadagna intorno a 1,5 milioni esclusi i premi che al Real Madrid fanno lievitare di non poco lo stipendio. Prima di lasciare (eventualmente) le merengues, il difensore ha comunque chiesto un colloquio con Zidane (ora in vacanza): se capirà di non avere spazio, partirà. 
Qualche mese fa il quotidiano Marca gli ha dedicato un articolo rimarcando come Nacho detenga un record curioso. 
SUPERMAN SPAGNOLOIl difensore, infatti, non conosce problemi fisici da ben tredici anni. L'ultimo infortunio, come è stato riportato da Marca, risale al 2001 quando, appena dodicenne, lamentò un problema alla caviglia che lo costrinse a fermarsi per qualche settimana. Poi un filotto interrotto (sempre a disposizione) sino all'ultima gara disputata, la finale di Champions vinta con l'Atletico. Secondo i media spagnoli, il segreto di Nacho andrebbe ricercato nella perfetta vita da atleta che lo stesso conduce. Si allena anche nei giorni liberi ed è molto attento all'alimentazione, alla preparazione e al riposo dopo le sedute atletiche o le partite. Insomma il prototipo perfetto del giocatore sognato da ogni allenatore.
PROVE DI DIALOGOIntanto nei giorni scorsi a Trigoria si è affacciato anche l'agente di Nainggolan, Beltrami. La Roma si è mostrata disponibile a ritoccare l'ingaggio del belga rispetto ai 3,5 milioni che attualmente guadagna, chiedendo però in cambio di evitare dichiarazioni sibilline come quella della scorsa settimana. Le parti si rivedranno dopo l'Europeo. Rimanendo in tema-centrocampisti, si monitora la situazione di Kovacic, mentre Sabatini rimane vigile su Wijnaldum. Non è escluso nei prossimi giorni un nuovo contatto con il Newcastle. Capitolo cessioni: continua il pressing del Bologna per Sadiq. Per Ljajic, oltre alla Fiorentina, c'è anche il Torino. Paredes è richiesto dalla Sampdoria e piace allo Zenit. Dieci giorni fa Sabatini ha incontrato il presidente dello Sporting Gijon: pronta una mega operazione con Sanabria (ma serve il via libera di Spalletti), Ponce e Casasola in Spagna.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom