Rassegna Stampa

Roma, c’è lo sprint per Nainggolan: intesa a un passo

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-06-2015 - Ore 06:41

|
Roma, c’è lo sprint per Nainggolan: intesa a un passo

GAZZETTA DELLO SPORT – STOPPINI - La direttiva l’aveva data James Pallotta, due giorni fa, prima di lasciare Roma e ripartire per Boston. Walter Sabatini ha eseguito: Radja Nainggolan non è mai stato così vicino alla conferma in maglia giallorossa. Perché l’asticella si è alzata. Perché dalla trattativa è uscito Davide Astori. E perché se c’è un argomento su cui a Trigoria tutti vanno davvero d’accordo è proprio il belga. La proprietà, che l’ha infilato persino nella campagna pubblicitaria della nuova maglia. Sabatini, che ne ha promesso il riscatto urbi et orbi. E Rudi Garcia, a proposito del quale basta rileggere le parole usate in un’intervista a France Football: «Conto molto su Radja per la prossima stagione — ha detto il tecnico —. È un leader, esistono pochi calciatori come lui. È un uomo box to box, come Vidal nella Juventus o Verratti nel Psg».

ASTORI NO, IBARBO SÌ E pure la valutazione è da top player. Se è vero che nei due incontri andati in scena ieri a Milan tra Roma e Cagliari — uno in mattinata, l’altro nel pomeriggio — hanno portato a un sostanziale avvicinamento tra le parti. L’affare non è chiuso, ma al Cagliari è piaciuto parecchio ascoltare che la Roma è arrivata a mettere sul piatto 16 milioni di euro per la seconda metà del belga. Cifra netta, con la possibilità di scelta da parte del club sardo se inserire o meno nell’affare un giovane, come il colombiano Carbonero. Un ritocco importante da parte di Sabatini, che ha tolto dalla trattativa il riscatto di Astori: il difensore non rientrerà dunque a Trigoria, nonostante i 2 milioni di euro spesi nell’estate scorsa per il solo prestito. Il terzo uomo sul tavolo Roma- Cagliari è Ibarbo: qui si viaggia spediti verso il rinnovo del prestito, con diritto di riscatto a favore della Roma posticipato all’estate 2016. Posticipato, al momento, resta il rinnovo di di Nainggolan, che oggi sarà presente a Roma al matrimonio di Alessandro Florenzi: dopo il riscatto comincerà un’altra partita, col belga pronto a chiedere un ingaggio al livello dei top in casa Roma: 3 milioni più bonus.

BERTOLACCI E BACCA Problemi futuribili. L’attualità si chiama comproprietà. Come quella di Andrea Bertolacci, altro argomento di giornata. Sabatini in serata ha incontrato anche il Genoa, cercando un’intesa per il riscatto del centrocampista: 6 milioni più Pellegrini l’offerta giallorossa. Altri incroci: colloqui con l’Udinese, Sabatini si è informato su Heurtaux e Widmer, esterno di fascia svizzero. Lo stesso d.s. giallorosso ha incontrato i manager di Carlos Bacca, attaccante colombiano del Siviglia: si cerca un’intesa, gli spagnoli chiedono i 25 milioni della clausola. E infine c’è il portiere: su Begovic c’è stato un approccio, ma il bosniaco non è convinto di lasciare l’Inghilterra e per questo potrebbe accettare di fare il secondo al Chelsea. Così la Roma tiene in caldo un’altra pista inglese: piace il polacco Wojciech Szczesny dell’Arsenal. Il polacco di casa Roma, Lukasz Skorupski, può invece finire al Nottingham Forest.

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT – STOPPINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom