Rassegna Stampa

Roma Camaleonte senza Salah. Ecco Florenzi, Iago Falque e Iturbe

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 11-11-2015 - Ore 09:53

|
Roma Camaleonte senza Salah. Ecco Florenzi, Iago Falque e Iturbe

GAZZETTA DELLO SPORT – PUGLIESE - Chiuso un treno di 7 partite, eccone immediatamente un altro. Subito dopo la sosta, con partenza Bologna il 21 novembre ed arrivo all’Olimpico il 20 dicembre contro il Genoa. In mezzo anche la Champions League, ma sempre senza Salah (a meno di clamorosi colpi di scena). Ed allora Garcia sta studiando soluzioni alternative, proprio ora che aveva trovato il tridente (Dzeko con Salah e Gervinho) [...] La scelta più semplice ed anche più logica è l’inserimento di Iago Falque al posto dell’egiziano. Lo spagnolo è nelle grazie di Garcia da inizio stagione per disponibilità, duttilità e dedizione al sacrificio. Mettici poi la sua utilità tattica, la capacità di saper crossare e inserirsi e il giochino è fatto. «Al Genoa facevo l’estero destro, quello è il mio ruolo e la posizione che mi piace di più — disse Iago il giorno della presentazione —. Ma se Garcia vorrà utilizzarmi altrove sarò felice di fare altro». Già, ed infatti è successo spesso: esterno a sinistra, interno di centrocampo, trequartista centrale ma non solo. Adesso, forse, è tornato il momento di tornare a casa, lì a destra, da esterno alto [...] Come Iago è mancino anche Iturbe, l’altra punta che può trarre giovamento (per così dire) dall’infortunio di Salah. Iturbe doveva andare al Genoa, poi all’ultima curva di mercato Sabatini (che sta provando a prendere Marko Grujic, centrocampista di 19 anni della Stella Rossa che interessa anche Inter e Chelsea) ha cambiato idea. Finora non si è rivelata una scelta felice, con l’argentino che non è mai partito titolare, subentrando in 12 occasioni su 16 (spesso per minutaggi bassi). Ora potrebbe avere una chance, anche per convincere Garcia e scongiurare una cessione a gennaio. Con l’argentino Garcia chiederà però a Dzeko di fare movimenti diversi, di provare — abbassandosi più spesso [...] con il jolly romano capace di garantire equilibrio e dinamismo ad entrambe le fasi (sia quella offensiva, sia quella difensiva). In questa situazione Florenzi avrebbe il compito di attaccare la profondità, ma non solo. Anche cercare di mettere dentro palloni invitanti per Dzeko, per poi ripiegare in fase difensiva all’altezza dei due mediani (dove potrebbe andare a giocare Pjanic, come successo già in corsa) insieme all’altro esterno e costruire un centrocampo a 4. A conti fatti, tre soluzioni in più. Che Garcia saprà quando e come utilizzare. In attesa del ritorno di Salah, ovviamente.

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom