Rassegna Stampa

Roma, certezza Alisson in attesa di Szczesny

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-06-2016 - Ore 07:56

|
Roma, certezza Alisson in attesa di Szczesny

CORRIERE DELLA SERA – PIACENTINI - Fosse solo per i contratti ufficiali, da mezzanotte la Roma sarebbe con il solo Lobont in porta e senza preparatore. Scadono oggi infatti gli accordi con Guido Nanni, Morgan De Sanctis, e scade anche il prestito di Szczesny, mentre Alisson non è ancora stato ufficializzato.

A Trigoria però sono tutti più che sereni: il brasiliano — che non andrà ai Giochi di Rio, pertanto inizierà subito a lavorare con Spalletti —, sta per diventare ufficialmente romanista a tutti gli effetti, De Sanctis è in stand by e proseguono senza sosta i contatti per lasciare in Italia, almeno per un’altra stagione, Szczesny.

Con l’Arsenal non è facile trattare: i Gunners hanno ceduto il polacco un anno gratis a Roma e gli hanno anche pagato una parte del ricco stipendio, adesso vorrebbero che, almeno, il club giallorosso si accollasse tutto l’ingaggio o che in alternativa ci fosse un diritto di riscatto a cifre stabilite. Decisiva, se la trattativa andrà in porto, la volontà del ragazzo, che dalla Francia, dove è impegnato con la nazionale (non gioca per via di un brutto ematoma alla coscia) continua a fare pressioni per rimanere a lavorare con Spalletti. Se ce la farà sarà il titolare, anche se Alisson promette battaglia, con Lobont come terzo e De Sanctis altrove. Viceversa, maglia da titolare al brasiliano con Morgan come vice. Tutto da valutare, poi, il preparatore, con Nanni che da domani sarà senza contratto e sembra avere pochissime possibilità di essere confermato, nonostante il rapporto profondo che ha instaurato con Szczesny e l’amicizia con molti big dello spogliatoio, a partire da Francesco Totti.

Oggi, giorno in cui la Roma deve chiudere il bilancio, si prevede quindi una giornata intensa tra Trigoria e lo studio Tonucci (in ballo le cessioni di Ljajic, tra Milan e Torino, Iago Falque, a un passo dai granata, e Sanabria, più vicino al Betis Siviglia che al Tottenham), mentre da domani inizieranno ad essere ufficializzati anche gli acquisti.

Mario Rui dovrebbe essere il primo come ha confermato il d.s. dell’Empoli Carli («mancano solo le firme»), poi Pablo Zabaleta, che dopo essersi allenato a Formentera, è stato segnalato a Barcellona. Due terzini, uno a sinistra e uno a destra, proprio come voleva Spalletti, che ha chiesto al ds Walter Sabatini, come prima cosa, di sistemare il reparto arretrato. Adesso manca — almeno — un centrale di spessore, col belga Vermaelen che piace tanto e potrebbe arrivare in prestito dal Barcellona. La prossima settimana se ne saprà di più e sempre la prossima settimana la Roma si aspetta di chiudere la vicenda legata al portiere.

Perché è vero che luglio deve ancora iniziare, ma tra una pochi giorni la squadra si radunerà a Trigoria. E iniziare sapendo che l’Arsenal ha dato l’ok per il suo pupillo Szczesny, per Luciano Spalletti sarebbe già un bel modo di dare il via alla nuova stagione.

Fonte: Corriere della Sera - G.Piacentini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom