Rassegna Stampa

Roma, Destro al Monaco. Ora Romero Lukaku e Adriano

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 23-06-2015 - Ore 07:41

|
Roma, Destro al Monaco. Ora Romero Lukaku e Adriano

LEGGO – BALZANI – Ieri sera Sabatini ha cenato col Ds dei sardi Capozucca e superato l’ultimo step per Nainggolan. Il riscatto è cosa fatta, ma nell’affare entrerà anche il rinnovo del prestito di Ibarbo con obbligo di riscatto il prossimo anno - Prendere Romero per arrivare a Lukaku e rinnovare il prestito di Ibarbo per riscattareNainggolan senza appesantire il bilancio. Il mercato di Sabatini da sempre vive di intrecci che in queste ore potrebbero portare allo scioglimento di diversi nodi. Ieri sera il ds ha cenato col ds dei sardi Capozucca e superato l’ultimo step per il belga. Il riscatto è cosa fatta, ma nell’affare entrerà anche il rinnovo del prestito di Ibarbo con obbligo di riscatto il prossimo anno per spalmare la cifra su due operazioni distinte. Sabatini, inoltre, nei giorni scorsi ha incontrato più volte Mino Raiola, agente tra gli altri di Romero. Il portiere della nazionale argentina, 28 anni, si svincolerà il 30 giugno dalla Samp (sarà quindi a costo zero) e chiede 2 milioni a stagione. Operazione vantaggiosa per tutti, anche per De Sanctis che partirà alla pari con l’argentino. Bocciate le costose piste che portavano a Perin o Handanovic, restano in scia Begovic dello Stoke e Ryan del Bruges che però ieri ha dichiarato di voler restare in Belgio. Come avvenuto lo scorso anno con Emanuelson e Manolas l’operazione Romero potrebbe fare da chiave per aprire lo scrigno Lukaku, altro assistito di Raiola. Bisogna convincere l’Everton a cedere il belga per meno di 30 milioni, ma il pressing del procuratore spesso si è rivelato vincente.

Sabatini nel frattempo è tornato a guardare in Italia e in gran segreto ha chiesto informazioni per Icardi. L’italo-argentino però ha rinnovato da poco con l’Inter e Mancini non vuole privarsene. Difficile possa partire anche di fronte a 25 milioni.

Si è proposto anche Muriel, ma non convince così come Giroud mentre perdono quota Bacca e Dzeko. La sensazione è che prima di arrivare alla punta bisognerà aspettare ancora un po’ anche perché molto dipenderà dalle cessioni di Ljajic, Doumbia e Destro. Su quest’ultimo è emerso un retroscena: il viaggio di Sabatini a Nizza avrebbe infatti aperto le porte a una cessione dell’attaccante al Monaco che ha perso Berbatov (in scadenza) ed è disposto a pagare 13-14 milioni.

Sul nome del nuovo terzino sinistro c’è meno mistero con Adriano in volata e Digne sullo sfondo. Di questo e altro parleranno oggi Garcia (di ritorno dalle ferie in Egitto) e i dirigenti. Il tecnico a Trigoria incontrerà anche i nuovi acquisti: Iago Falque («È un sogno, Roma è bellissima», ha detto ieri al termine delle visite mediche al Gemelli) e soprattutto Bertolacci che nutre ancora qualche dubbio sul suo ruolo. Garcia lo tiene in grande considerazione visto il lento recupero di Strootman, ma il Milan insiste e di fronte a 15 milioni i giallorossi potrebbero cedere. Una volta ufficializzata la cessione di Gervinho all’Al-Jazira, Sabatini proverà l’assalto al Chelsea per uno tra Salah e Cuadrado mentre per la difesa torna di moda Pezzella del River.

Fonte: LEGGO – BALZANI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom