Rassegna Stampa

Roma, Dzeko o attacco leggero Spalletti tiene tutti in allarme

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-04-2016 - Ore 07:16

|
Roma, Dzeko o attacco leggero Spalletti tiene tutti in allarme

IL CORRIERE DELLA SERA – PIACENTINI - Se Luciano Spalletti dovesse trarre indicazioni dalle gare delle nazionali, allora sarebbe davvero in serio imbarazzo nel decidere la formazione da mandare in campo contro la Lazio, soprattutto in attacco. Dzeko, Salah ed El Shaarawy, infatti, sono tutti andati a segno e reclamano a gran voce una maglia da titolare nel derby. Il dubbio è però sempre lo stesso: centravanti vero o «falso nueve»? Nel primo caso, l’escluso sarebbe ancora una volta Edin Dzeko, a segno su rigore nella gara d’andata. Nel secondo, il ballottaggio coinvolgerebbe Salah, El Shaarawy e Diego Perotti.

Spalletti nelle gare più importanti - Real Madrid all’andata, Fiorentina e Inter - ha sempre lasciato fuori il bosniaco. Alcune volte è andata bene, altre meno: contro i nerazzurri, ad esempio, la Roma ha giocato meglio dopo l’ingresso in campo di Dzeko che però, paradossalmente, ha disputato una delle sue prestazioni peggiori. La sua presenza è servita però per schiacciare la formazione di Mancini nella propria area: l’assist per il pareggio di Nainggolan è stato più un tiro sbagliato, ma lo scopo è stato raggiunto. Spalletti in settimana ha studiato molto le gare della Lazio, e ha fatto vedere alla squadra alcuni video dei biancocelesti. Il fatto che Pioli abbia proprio nel reparto difensivo le sue maggiori difficoltà, potrebbe spingerlo ad una scelta coraggiosa, con un attacco «pesante». 

Fondamentale, da questo punto di vista, sarà la posizione di Diego Perotti, che all’Olimpico contro la Lazio ha già segnato, lo scorso anno con il Genoa. «Mi piacerebbe tantissimo - le sue parole al sito forzaroma.info - vincere il derby. Se poi riuscissi anche a fare gol sarebbe ancora più bello. Sarà una partita molto calda per noi e per i tifosi, per quello che rappresenta in questa città. Sarebbero tre punti fondamentali, dopo il pareggio contro l’Inter dobbiamo ricominciare a vincere». Potrebbe essere lui a spingere Dzeko in panchina. «Non credo sia in un periodo negativo come viene detto, ha fatto cinque gol nelle ultime sei partite. È normale che ci si aspetti sempre di più quando si ha un giocatore come lui, che ha segnato tanti gol nel Manchester City. Edin è un giocatore importantissimo per noi, a me piace tanto e diventerà importantissimo per la squadra».

Chi vivrà (almeno inizialmente) dalla panchina quello che potrebbe essere il suo ultimo derby è Francesco Totti, ieri al centro dell’ennesima polemica. «Totti avrebbe proposto di giocare gratis il suo ultimo anno e noi avremmo rifiutato? - la risposta di James Pallotta alle indiscrezioni rilanciate dal giornalista Daniele Lo Monaco dai microfoni di Rete Sport - Dev’essere un pesce d’aprile. I discorsi tra me e Francesco nessuno li conosce, solo io e lui. Qualcuno sta infangando il nome del più grande di sempre».

 

Fonte: IL CORRIERE DELLA SERA – PIACENTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom