Rassegna Stampa

Roma e Garcia: il feeling è già finito

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-11-2015 - Ore 06:45

|
Roma e Garcia: il feeling è già finito

GAZZETTA DELLO SPORT - ZUCCHELLI - Il «tutti contro tutti» è iniziato quando all’Olimpico il punteggio era ancora sullo 0-0. Dei «guerrieri» che Rudi Garcia sabato aveva evocato in campo all’Olimpico non c’era traccia e, mentre i (pochi) tifosi presenti allo stadio rumoreggiavano, sui social network e nelle radio già iniziava il processo. Dibattimento in corso per tutti i novanta , sentenza arrivata al fischio finale: «Cacciate Garcia». 
CONTRO IL TECNICO In pochissimi, per non dire quasi nessuno, ieri salvavano il tecnico. Che l’aria fosse pesante si era capito già alla lettura delle formazioni, quando a Garcia erano stati riservati fischi e non applausi. Nel corso della partita l’aria è peggiorata: «È incapace di dare un’anima alla squadra», «che aspetta Pallotta a mandarlo via?», «ha avvilito pure Dzeko, che gioca come Totti 10 anni fa», sono soltanto alcuni dei commenti che si potevano trovare qua e là sul web. Presi d’assalto i profili ufficiali del club, sfogatoi di tutta la frustrazione giallorossa, che tocca però anche i calciatori «indifendibili» e la società «colpevole quanto l’allenatore». I tifosi ne hanno per tutti, chiedono l’intervento di Pallotta («ma a Boston l’Nba quando si gioca?»), pretendono il pugno di ferro «come quella volta che Conte fece allenare la Juventus alle 8 di mattina». 
NESSUNA IRONIA Di voglia di scherzare i romanisti ne hanno poca, anche i tweet ironici si contano a malapena, c’è giusto qualche fotomontaggio in cui si vede il corpo del Papu Gomez con il volto di Messi, qualcuno che scrive: «Marino si è dimesso per molto meno» e qualcun altro che pubblica finte foto di Walter Mazzarri in volo per Roma. Nella domenica della rabbia c’è anche chi pensa anche di prendersela con Totti, reo di aver lasciato lo stadio col figlio qualche minuto prima della fine, non sapendo che - da sempre - tutti i calciatori lo fanno, tranne casi eccezionali, per motivi di sicurezza. Il web è inferocito, nelle radio (ufficiali e non) l’atmosfera è la stessa, si sparge la voce della presenza di alcuni tifosi a Trigoria a contestare la squadra, ma rientra subito [...]

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - ZUCCHELLI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom