Rassegna Stampa

Roma e Juve ufficializzano Pjanic. Affare da 32 milioni senza clausola

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 14-06-2016 - Ore 08:23

|
Roma e Juve ufficializzano Pjanic. Affare da 32 milioni senza clausola

IL CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI - Miralem Pjanic è ufficialmente della Juventus. «L’As Roma — si legge in una nota pubblicata dalla società giallorossa — comunica di avere dato esecuzione al contratto di trasferimento dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Miralem Pjanic alla Juventus Football Club, a fronte di un corrispettivo fisso di 32 milioni di euro». Stessi contenuti sul comunicato, corredato dalle prima parole di Pjanic(«Sono molto contento di essere qua e spero di dare tanta gioia sul campo ai tifosi e di vincere insieme. Forza Juve»), apparso sul sito dei bianconeri. A risaltare è l’assenza della parola clausola, che non figura da nessuna parte. La cifra di 32 milioni incassata dai giallorossi, che con quei soldi possono rimettere a posto il bilancio entro il termine del 30 giugno e non incorreranno in sanzioni da parte della Uefa per il Fair Play Finanziario, è il risultato di una trattativa tra le due società: la Roma avrebbe potuto accettare 30.4 milioni di euro, cioè la differenza tra i 38 milioni della clausola meno il 20% (7.6 milioni) che avrebbe dovuto girare al calciatore, ma di fronte all’accordo tra Pjanic e la Juventus, che hanno deciso di spalmare quella cifra sull’ingaggio del bosniaco, è riuscita ad ottenere 1.6 milioni in più e quindi a concretizzare la cessione più remunerativa della propria storia. Chi non ha ancora digerito fino in fondo la partenza del 26enne talento bosniaco è la tifoseria giallorossa, e ancora ieri sui social network e nelle radio private è stato l’argomento più dibattuto. Sta provando a voltare pagina, invece, la Roma che è sempre attiva sul mercato. Per il dopo Pjanic il d.s. Walter Sabatini guarda in Olanda: restano di attualità i nomi di Witsel, ieri l’agente del belga ha fissato il prezzo a 25 milioni di euro, e di Wijnaldum del Newcastle, che costa leggermente meno. Praticamente conclusa la trattativa con l’Empoli per Mario Rui sulla base di un prestito oneroso (3 milioni) con obbligo di riscatto fissato a 6. Ieri l’agente del terzino portoghese era a Trigoria dove ha incontrato Sabatini e trovato un accordo per cinque anni di contratto con un ingaggio di 1.2 milioni netti a stagione. E’ stata una giornata importante anche sul fronte portieri. In serata è infatti partita da Trigoria una email indirizzata all’Arsenal in cui la Roma ha chiesto ai Gunners il rinnovo del prestito di Szczesny, inserendo il diritto di riscatto e garantendo il pagamento dello stipendio del portiere polacco. La risposta dovrebbe arrivare tra oggi e domani. Tutto questo mentre dagli Stati Uniti il neo romanistaAlisson, appena clamorosamente eliminato dalla Coppa America con il Brasile, ribadiva di «essere ansioso di cominciare la mia avventura con la Roma» e di «voler dare il meglio per questa squadra». Sarà in ritiro già a Pinzolo, prima del suo possibile «rivale» Szczesny, impegnato negli Europei. «Se lo prendono o no — le parole del portiere brasiliano — non dipende certo da me, è una decisione della dirigenza. Io penso solo ad arrivare a Roma per giocare e dimostrare il mio valore. Non ho problemi».

Fonte: Il Corriere della Sera - Piacentini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom