Rassegna Stampa

Roma in emergenza infinita

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-03-2015 - Ore 08:55

|
Roma in emergenza infinita

O è perseguitato dalla sfiga, oppure ha i muscoli di cristallo: Salih Uçan, appena «assaggiata» la maglia della prima squadra, si ferma di nuovo. È il terzo infortunio della stagione per il baby turco, sempre alla coscia sinistra seppure in un punto diverso rispetto ai precedenti. Stavolta, allenandosi con la Turchia Under 21, si è procurato una «lesione di primo grado - si legge nel bollettino del club - a carico del muscolo vasto intermedio sinistro».

L’ennesima mazzata per Uçan, che è tornato in anticipo dalla nazionale per sottoporsi ieri agli esami strumentali a Roma: resterà fuori per 2-3 settimane e a quel punto la stagione sarà quasi finita. Il primo fastidio lo aveva accusato sempre in Turchia a settembre. Una settimana dopo, alla vigilia di Empoli-Roma, è stata scoperta la lesione muscolare alla coscia che lo ha tenuto fuori un mese.

A dicembre si è rifatto male giocando con la Primavera: un’altra lesione di primo grado alla giunzione miotendinea dell'adduttore lungo sinistro. È tornato a disposizione un mese e mezzo dopoa Palermo ma ha dovuto aspettare fino alla gara di Cesena per trovare spazio. Ora non sa se riuscirà a mettere insieme altre presenze.

Un problema in più per Garcia, che a centrocampo ha già perso Strootman e Keita. Contro il Napoli dovrebbe quindi toccare a Pjanic, Nainggolan e De Rossi, a patto che i primi due tornino integri dal doppio impegno con le rispettive nazionali: stasera tocca a entrambi (Andorra-Bosnia e Belgio-Cipro), in mattinata scende in campo Verde con l’Under 19 azzurra, mentre domani sarà il turno dei greci Torosidis (affaticato) e Manolas (schiena dolorante) in casa dell’Ungheria, di Ljajic in Portogallo e degli ivoriani Gervinho e Doumbia contro la Guinea.

Lunedì alla ripresa degli allenamenti, oltre a Pjanic, Nainggolan e Verde, non ci sarà Florenzi che fa i conti con un ginocchio in «sovraccarico funzionale» dopo una botta e le fatiche sul sintetico di Cesena: per ora resta agli ordini di Conte. Totti è atteso da un altro controllo a Villa Stuart per riprendere gli allenamenti e puntare il Napoli, Holebas sta meglio, Keita lavora per la sfida successiva a Torino, idem Maicon, mentre Balzaretti è tornato ieri in gruppo ma è inutile farsi illusioni.

Fonte: GASPORT (A. AUSTINI)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom