Rassegna Stampa

Roma indifesa: Ansaldi e Nacho per Spalletti

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 17-06-2016 - Ore 06:47

|
Roma indifesa: Ansaldi e Nacho per Spalletti

GAZZETTA DELLO SPORT - STOPPINI - Dietro quel «me n’è rimasto solo uno» c’è tutta l’ansia di Luciano Spalletti e il lavoro di Walter Sabatini. La Roma è indifesa: c’è solo Manolas, il resto è noia. Perché Rüdiger riappare a novembre, Castan è in uscita, Zukanovic può portare qualche milione, Maicon ha salutato, Digne ormai è un miraggio, Torosidis partirà e Mario Rui non ha ancora messo piede a Trigoria. Si fa fatica, così, a mettere su una linea a quattro. E poi c’è pure che la Roma ha deciso di prendere un titolare sulla fascia destra. Non più Florenzi, quantomeno non più solo lui: lì vicino Spalletti vuole un giocatore di pari livello, che magari gli consenta di utilizzare l’azzurro nelle rotazioni di centrocampo e attacco. Detto che van der Wiel aspetta una risposta definitiva dalla Roma, dalla lista di Sabatini – ieri pomeriggio rientrato a Trigoria – non è mai uscito il nome di Cristian Ansaldi. L’argentino del Genoa piace perché può giocare sia a destra sia a sinistra. Anzi, proprio a destra con Gasperini ha fatto vedere le cose migliori. Il Genoa l’ha riscattato per 4 milioni dallo Zenit e ora chiede il doppio, ma la Roma ha una carta da giocarsi ed è quella di Federico Ricci, giovane che Juric (promesso sposo rossoblù) ha già avuto a Crotone.

Benatia: è dura In fondo, non c’è mercato senza un’operazione Roma-Genoa: vuoi che questo faccia eccezione? I rossoblù, peraltro, si sono resi disponibili al prestito di Castan, ma il brasiliano vuole giocarsi le carte con la Roma almeno fino al ritiro. Spalletti però con Sabatini sta prendendo in considerazione il profilo di Nacho, centrale che il Real Madrid è disposto a dare in prestito. Il difensore ha già detto sì all’ipotesi giallorossa, ma il club spagnolo vorrebbe un’operazione che obblighi la Roma al riscatto, a fronte di un diritto di riacquisto a favore del Real. Lo spagnolo non è l’unico nome in lista, però. Dalla Germania rilanciano l’interesse della Roma per Nico Elvedi, centrale svizzero del Borussia Moenchengladbach. Nome di sicuro meno affascinante rispetto all’idea di un ritorno di Benatia: la Roma e il marocchino si sono annusati anche di recente, ma ad oggi sembra difficile che l’affare possa concretizzarsi, per motivi diversi.

ElSha: si tratta Questi, in ogni caso, sono pure i giorni dei riscatti. In via di definizione quelli dei giovani Sadiq e Nura dallo Spezia per 5 milioni, entro il 22 la Roma acquisterà El Shaarawy dal Milan: tra le due società accordo vicino per un pagamento dilazionato dei 13 milioni di euro pattuiti a gennaio. Situazione portieri: l’Arsenal ha detto sì alla Roma per il prestito di Szczesny, ma non ancora accettato di pagare nuovamente buona parte dell’ingaggio. Ecco perché Spalletti tiene caldo De Sanctis, in scadenza al 30 giugno. Il centrocampo, infine: tra i sogni c’è pure l’olandese Bazoer (Ajax). Meno arduo arrivare a Wijnaldum, non a caso il favorito. In questo reparto, però, c’è meno fretta. Qui non ne è rimasto solo uno, nonostante l’addio di Pjanic.

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom