Rassegna Stampa

Roma, inizia il ritiro in Austria senza Maicon. L'agente: "Nessun caso, con la società accordo su tutto"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 09-08-2014 - Ore 21:50

|
Roma, inizia il ritiro in Austria senza Maicon. L'agente:

Il tecnico Garcia ha convocato 27 giocatori per la seconda parte della preparazione. Unico assente il brasiliano: "Non ci sono problemi di rinnovo, inaccettabile l'attacco mediatico ai suoi danni". No comment della società sull'acquisto delle quote Unicredit. Zanzi: "Molto ottimisti per nuova stagione"

Dopo i due giorni di riposo che hanno seguito la tournée negli Stati Uniti, la Roma si è ritrovata questa mattina a Trigoria per riprendere il lavoro di preparazione in vista della nuova stagione. Nel pomeriggio di oggi, infatti, Totti e compagni partiranno alla volta dell'Austria, a Bad Waltersdorf, luogo dell'AS Roma summer training 2014. Nell'allenamento odierno i giallorossi sono stati impegnati in un focus atletico e in una fase tecnica. La sessione si è poi conclusa con un possesso palla e con una partita a tema. Differenziato per Balzaretti, Castan e Strootman. Questo l'elenco completo dei convocati, nel quale è assente Maicon, reduce dal Mondiale con il Brasile: Astori, Balzaretti, Benatia, Borriello, Cole, Capradossi, Castan, De Rossi, Destro, Emanuelson, Florenzi, Gervinho, Iturbe, Keita, Ljajic, Lobont, Nainggolan, Paredes, Pjanic, Sanabria, Skorupski, Somma, Strootman, Svedkauskas, Torosidis, Totti, Uçan.

Dopo le voci di una possibile crisi di rapporti tra Maicon e la società, seguite alla notizia della mancata partenza del brasiliano per l'Austria, l'agente Roberto Calenda ha fatto chiarezza sulla situazione: "Con la Roma c'è intesa su tutto, rientro e rinnovo. Inaccettabile l'attacco mediatico ai danni del giocatore", ha detto Calenda, "Maicon ha giocato la sua ultima partita del Mondiale il 12 luglio. Come da accordi con il suo club deve rientrare al lavoro il 12 agosto. Ogni altro discorso è superfluo e insignificante. Non si può, sulla base di ipotesi campate per aria collegare un possibile rientro anticipato dalle vacanze con la questione rinnovo di contratto ". "Con l'As Roma - ha aggiunto Calenda - c'è intesa su tutto. Maicon a Roma ha dimostrato il suo valore e vuole continuare a farlo con determinazione e professionalità. Tutto il resto non conta".

"Non vedo dunque come sia possibile - ha concluso Calenda - creare polemiche o lanciare accuse infondate e preventive atte a disturbare l'ambiente.  inaccettabile. Lo ribadisco: tra il giocatore e il club c'è una sintonia totale: dalla data del rientro al rinnovo di contratto".

CESSIONE QUOTE UNICREDIT, NO COMMENT DELLA SOCIETA' -Nessuna smentita, ma solo un "no comment" da parte di Unicredit sull'ipotesi relativa alla cessione del 31% delle quote della Neep Roma Holding, la società che controlla il pacchetto di maggioranza dell'As Roma, a James Pallotta. La cessione delle azioni al magnate americano segnerebbe l'uscita di Unicredit dalla proprietà del club, che aveva ereditato dalla famiglia Sensi. Il valore dell'operazione sarebbe di circa 55 milioni di euro.

In settimana dal Cda della Roma era uscito Mark Pannes, uomo di fiducia di Pallotta (che però continuerà a occuparsi delle questioni legate alla costruzione dello stadio) per far post a Stanley Philip Gold, importante uomo d'affari che aveva già fatto parte del board della Disney.

ZANZI: "OTTIMISTI PER LA PROSSIMA STAGIONE" - "Una delle nostre priorità era quella di riconfermare Rudi Garcia con un contratto a lungo termine. Gran parte della squadra dello scorso anno era composta da calciatori che non avevano mai giocato insieme prima. Questo ci rende molto ottimisti per la prossima stagione - confessa il 'Ceo' giallorosso, appena sbarcato in Italia - Il nostro obiettivo è dare continuità. La maggior parte dei giocatori che abbiamo ritengo rimarranno per molto tempo".

Fonte: repubblica.it

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom