Rassegna Stampa

Roma-Juventus, è già allarme rosso

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-08-2015 - Ore 08:39

|
Roma-Juventus, è già allarme rosso

CORRIERE DELLA SERA – FRIGNANI - L’invito degli investigatori è quello di «evitare di spostarsi in forma isolata con i simboli della propria squadra». Un consiglio esplicito per scongiurare il rischio di cadere in agguati intorno allo stadio Olimpico. Sono ancora una volta queste - e purtroppo non potrebbe essere altrimenti - le premesse di Roma-Juventus. Per domani pomeriggio alle 18 - calcio d’inizio anticipato dalle 20.45 sempre per motivi di sicurezza - sono attesi 60 mila spettatori. 
Gli juventini dovrebbero essere circa 1.500, un terzo dei quali residenti a Roma. Le curve saranno divise a metà da cordoni di steward addestrati e messi a disposizione dalla società giallorossa, ma anche l’accesso alla Sud (cancelli aperti dalle 15.30) sara’ blindato da un pre filtraggio potenziato sia per le perquisizioni sia per agevolare il più possibile l’ingresso dei tifosi e limitarne l’attesa e i disagi. 
Per gli ospiti, come tradizione, sono stati allestiti due punti di raccolta per auto private - a Grottarossa, in via Silvio Gigli - e per chi arriva in treno - stazione Tiburtina -, dove bus navetta dell’Atac scortati da polizia, carabinieri e Finanza saranno pronti per accompagnare i bianconeri all’Olimpico. 
Ma non è finita qui. Il piano della Questura prevede anche controlli e bonifiche attorno al Foro Italico, che cominceranno già stamane. A preoccupare è quanto accaduto la settimana scorsa a ponte Salario prima di Lazio-Bologna, quando la polizia ha sequestrato asce e spranghe pronte per essere utilizzate nell’assalto a un torpedone carico di ultrà rossoblu da parte di teppisti appostati lungo il percorso del pullman. 
L’imboscata è fallita ma resta il fatto che anche questa stagione non si annuncia semplice sotto il profilo dell’ordine pubblico, nonostante la nuova organizzazione dello stadio e le squadre daspo pronte a entrare in azione per erogare provvedimenti d’urgenza anche domani pomeriggio, se si dovesse presentare l’occasione. 
Ecco perché molta attenzione e risorse sono state dedicate alla prevenzione e al lavoro di intelligence per intercettare eventuali piani per azioni violente anche prima dell’arrivo degli juventini all’Olimpico. 
La zona di massima sicurezza interesserà un’ampia fascia di territorio attorno allo stadio, divisa in due per evitare qualsiasi contatto fra opposte tifoserie. 
Ma la Questura consiglia anche di «recarsi per tempo allo stadio, al fine di evitare code nelle aree dedicate al filtraggio e pre filtraggio, seguire il flusso organizzato e le indicazioni fornite dalle forze di polizia, segnalare ogni anomalia presenti sulle direttrici di afflusso e non accettare offerte di biglietti di ingresso allo stadio o gadget della squadra, offerti al di fuori dei circuiti ufficiali». 

Fonte: CORRIERE DELLA SERA – FRIGNANI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom