Rassegna Stampa

Roma, la lista di Rudi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 25-06-2013 - Ore 09:45

|
Roma, la lista di Rudi

(Il Messaggero – M.Ferretti) Rudi Garcia sarà oggi nella capitale. Messa in archivio la presentazione, e salutata Lille, il tecnico francese comincerà a lavorare a tempo pieno per il suo nuovo club. Ad attenderlo a Trigoria ci sarà il ds Walter Sabatini con il quale almeno per quattro, cinque giorni penserà soprattutto alle operazioni di mercato. Dovrà, Rudi, trovare il tempo anche per cercare casa, ma il suo secondo viaggio a Roma sarà soprattutto legato ad arrivi e partenze per la prossima stagione. 

LE PRIORITÀ - La lista della spesa di Rudi è pronta da diverse settimane, cioè da quando ha firmato per la Roma. Ci sono obiettivi che non possono non essere centrati al più presto e altri che potranno essere portati a casa con maggior calma. Le urgenze della nuova Roma sono due portieri, un difensore centrale, due esterni bassi, un attaccante esterno e, in caso di cessione, il vice Osvaldo. Ricapitolando, il reparto che più ha bisogno di immediati innesti è la difesa. Per quanto riguarda il ruolo di portiere, Sabatini ha parlato più volte con gli agenti di Viviano e Sorrentino e (ancora) mai con il Palermo. Questo vuol dire che sta giocando su più piatti, anche all’estero. Viviano può arrivare in prestito, Sorrentino no. La logica spinge a pensare che sarebbe un errore clamoroso prendere il brasiliano Julio Cesar e sprecare così un posto da extracomunitario. Il nome di Rafael del Santos è ancora in ballo, al di là delle indiscrezioni provenienti da Napoli. Trattativa in corso con il Brescia per il diciannovenne Cragno, portiere dell’Under 19. Il centrale, si sa, dovrebbe essere Benatia: oggi forse la svolta. Il croato Jedvaj si allontana. 

GLI ESTERNI -  Garcia sa che la sua Roma dovrà (ri)partire con un nuovo elemento sia a destra che a sinistra. Tra quelli in rosa, l’unico che ha qualche opportunità di essere titolare è Torosidis, a destra. Sabatini insiste per avere Wallace dal Chelsea. Sull’altra corsia serve un titolare, visto che Balzaretti ha già dato e Dodò non ha ancora convinto. A proposito di esterni, va detto che la Roma ha in animo di prendere anche un attaccante laterale, specie se Rudi opterà per il 4-3-3. Un uomo che possa fare il titolare e che possa anche aspettare il suo turno alle spalle di Totti. Ovviamente, se la Roma cederà Osvaldo, servirà un valido sostituto dell’italo-argentino, sempre monitorando le condizioni fisiche di Destro. 

IL CENTROCAMPO -  Il nome di Nainggolan, al di là delle dichiarazioni di facciata di Massimo Cellino («Non vendo nessuno») in casa Roma è ancora di stretta attualità. La trattativa è complicata e, probabilmente, soltanto quando verrà chiusa (se verrà chiusa), si deciderà il destino di De Rossi. Nainggolan piace moltissimo anche all’Inter, che è avversario da non sottovalutare. Così come vanno chiarite una volta per tutte le intenzioni di Pjanic che non perde occasione per dire e poi smentire di tutto. 

OCCHIO ALLE SORPRESE –  Non v’è dubbio che Rudi abbia segnalato a Sabatini i nomi di alcuni giocatori del campionato francese che lui conosce alla perfezione e sui quali il ds si sta muovendo attentissimo a non farsi beccare. La tattica di Sabatin è sempre la stessa: lavorare ai fianchi prima gli agenti dei giocatori e poi, una volta trovato un accordo economico, proporre un’offerta alle società proprietarie del cartellino. Rudi aspetta e spera di poter partire per Riscone con una rosa già definita. Complicato. Oggi, comunque, Cda a Trigoria per parlare anche di mercato.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom