Rassegna Stampa

Roma-Maicon insieme fino al 2016

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 14-10-2014 - Ore 07:48

|
Roma-Maicon insieme fino al 2016

Dopo l’infortunio di Keita (che in mattinata farà rientro dal Mali e sarà poi sottoposto a nuovi accertamenti per confermare la lesione al polpaccio) ci volevano due buone notizie per risollevare il morale a Trigoria. Partiamo con ordine: nel primo pomeriggio di ieri, la Roma ha ufficializzato il rinnovo di Maicon sino al 2016 (1,5 milioni più bonus: 2 in totale circa). Le buone prestazioni del brasiliano hanno convinto il club a sottoporgli il nuovo accordo (con opzione per un’ulteriore stagione): «Sono orgoglioso di poter indossare ancora a lungo questa maglia. E’ un grande onore, adesso tocca a me», le parole del terzino giallorosso che dopo l’espulsione dal ritiro della Seleçao a settembre, ha risposto sul campo ai dubbi e alle perplessità, inanellando una serie di prestazioni che non potevano rimanere inosservate.

Da qui l’incontro, la sera prima del match contro il Manchester City, tra l’agente del calciatore, Pallotta e lo stesso Maicon.Poche parole ma sufficienti a tranquillizzarlo sul futuro. Tredici giorni dopo puntuale è arrivata la firma. E ora in agenda nelle prossime settimane ci sono i rinnovi di Florenzi e KeitaL’altra buona notizia per Garcia arriva dal campo. Sette mesi dopo l’infortunio al ginocchio, Strootman, come era già nell’aria da qualche giorno, è tornato a lavorare con i compagni. Dopo i due giorni di riposo concessi dal tecnico alla squadra, alla ripresa degli allenamenti a Trigoria (preceduta dal summit tra il preparatore atletico Rongoni e il suo staff volto a fare un punto della situazione per provare ad arginare il problema dei numerosi infortuni di natura muscolare che hanno caratterizzato questo avvio di stagione) l’olandese si è aggregato al gruppo svolgendo la parte atletica e non disdegnando nemmeno il lavoro con il pallone. «Bella sensazione tornare a lavorare con i compagni», le parole del centrocampista sul proprio profilo Twitter. Per rivederlo nella lista dei convocati ci vorrà ancora qualche settimana. I più ottimisti pensano che potrebbe esserci già per la gara del 5 novembre contro il Torino ma visto che dopo l’impegno con i granata ci sarà la sosta del campionato, molto probabile che il rientro dell’ex Psv slitti al 22 novembre (a Bergamo contro l’Atalanta).

IL RITORNO DI LEO –  Solo in seguito arriverà il tempo di discutere (anche) con lui dell’adeguamento contrattuale (ora percepisce 1,7 milioni a stagione) per allontanare le sirene del Manchester United. A Trigoria ieri si è affacciato anche Castan. Per il brasiliano semplice lavoro differenziato, diviso tra palestra (soprattutto) e una fugace apparizione in campo, dopo aver ricevuto l’ok medico tanto atteso. Il percorso riabilitativo non sarà brevissimo (2-3 settimane): prima dovrà recuperare massa corporea (ha perso molto peso) e poi riprendere la preparazione atletica. Il peggio, però, sembra alle spalle. Sponsor: si fa il none della cinese Huawei (tecnologia e telefonia).

Fonte: Il Messaggero - Carina

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom