Rassegna Stampa

Roma-Mario Rui: accordo. Ma c’è il rilancio per Digne

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 14-06-2016 - Ore 07:02

|
Roma-Mario Rui: accordo. Ma c’è il rilancio per Digne

LA GAZZETTA DELLO SPORT - STOPPINI - Mi aspetti 10 giorni? Ok, risentiamoci. Dialogo virtuale, ma non siamo molto lontani dalla verità sulla questione Mario Rui-Roma. Che non è più una questione, perché il portoghese dell’Empoli è a un passo dal diventare ufficialmente un nuovo calciatore giallorosso: l’accordo con l’Empoli era già stato trovato la scorsa settimana – prestito di 3 milioni e obbligo di riscatto a 6 –, ieri è stato sancito quello con il giocatore, con un quinquennale da 900 mila euro a stagione. Cosa manca allora per le nozze? Una risposta definitiva del Psg per Lucas Digne, giusto questo. E così si spiegano i 10 giorni di tempo che da Trigoria hanno chiesto all’Empoli: Sabatini si è lasciato un po’ di margine per accontentare Luciano Spalletti, che vorrebbe la conferma del francese. Il punto è che il Psg non si muove dalla richiesta di un obbligo di riscatto fissato a 15 milioni, mentre la Roma non vuole andare oltre i 10. Entro questa settimana è previsto un nuovo contatto tra le parti, forse quello decisivo: senza fumata bianca, Mario Rui sbarcherà a Roma per le visite mediche e il sì a favore di telecamere.

IN PORTA -  Davanti alle telecamere è andato anche Alisson, protagonista non proprio fortunato con la Seleçao in Coppa America. «Non vedo l’ora di cominicare l’avventura con la Roma – ha detto il portiere –. Non ho paura della concorrenza di Szczesny, la decisione è della dirigenza. Io vengo alla Roma per giocare». Se giocherà davvero, si vedrà. Perché c’è ottimismo a Trigoria sul fronte Szczesny: la Roma ha inviato all’Arsenal una proposta di nuovo prestito per il polacco, inserendo stavolta un diritto di riscatto.

MANOVRE - Riscatto è pure quello di El Shaarawy dal Milan: operazione che la Roma si appresta a concludere con i 13 milioni pattuiti a gennaio. Sabatini in queste ore è concentrato sulle uscite: per Doumbia si registra un interesse dell’Amburgo, su Sadiq l’Hoffenheim, su Sanabria si è mossa mezza Spagna. Un’uscita a centrocampo – Paredes probabilmente – favorirà l’arrivo di una pedina: Witsel e Wijnaldum in pole, da registrare l’interesse per la stellina polacca Kapustka, classe 1996. In difesa in ribasso le quotazioni di Nacho, Murillo è pista complicata per i costi, così la Roma valuta il profilo del tedesco Mustafi. Vuole lasciare il Valencia e rientrare in Italia (è già stato alla Samp), costa 15 milioni. Non pochi, ma dopo il 30 giugno inizierà un altro mercato.

Fonte: La Gazzetta dello Sport - Stoppini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom