Rassegna Stampa

Roma, non solo Radja

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-05-2015 - Ore 08:54

|
Roma, non solo Radja

IL MESSAGGERO / CARINA - «Spero di rimanere». Una speranza, quella raccontata ieri da Nainggolan sul Match program del club, che ha ottime possibilità di concretizzarsi. I contatti tra la Roma e il Cagliari sono giornalieri e il cambio della guardia nella dirigenza rossoblù tra Marroccu e Capozucca ha modificato poco le carte in tavola. Entrambi amici di Sabatini. La trattativa non potrà che trovare a breve l’accelerazione definitiva. Da limare ancora alcuni dettagli economici (ballano nella valutazione 3 milioni) e decidere alcune contropartite tecniche che potrebbero alzare o abbassare il costo dell’operazione, ma il più è fatto.
VICTOR, SI CAMBIA Il riferimento è alla decisione dei due club di unire in un’unica operazione il riscatto di Nainggolan e Ibarbo (Astori non è oggetto della trattativa: il difensore piace a Juventus e Milan). Se per il belga il presidente Giulini è sceso nelle richieste da 18 a 15 milioni, sul colombiano sono state accolte le rimostranze della Roma. A Trigoria hanno fatto presente come il ragazzo interessa ma per via degli infortuni non si è riusciti a valutarlo nel suo complesso. Da qui la decisione congiunta di far cadere l’attuale diritto di opzione (12,5) a favore del club giallorosso e stipulare un nuovo accordo che contempli un prestito da scalare sulla somma pattuita lo scorso gennaio. Per intenderci: 2 milioni di prestito e 10,5 per il riscatto nel giugno del 2016 (non obbligatorio) oppure 1,5 milioni di prestito e 11... Somma che oscilla (insieme a quella del riscatto di Radja) a seconda dei giovani che rientreranno nell’operazione e in base ai meccanismi contabili che in caso di rivendita potrebbero consentire una plusvalenza più elevata. La Roma ha proposto Antei, il Cagliari ha replicato con Viviani che però è destinato al Palermo (anche se la Sampdoria è in pressing). Stallo che potrebbe risolversi con l’inserimento di alcuni giovani ai quali la società sarda guarda con grande attenzione, dopo la retrocessione in serie B: Marchegiani, Balasa e i fratelli Ricci.

Domanda lecita: e il pericolo-intromissioni su Nainggolan? Per ora i club interessati al centrocampista si sono mossi più con il suo entourage (leggi Juventus) che con il Cagliari. Anche le due offerte di 33 e 40 milioni dei due Manchester, datate aprile, sono state paventate dal suo agente (per avere più forza contrattuale?) ma di concreto alle due società non è arrivato nulla. Da risolvere invece il nodo rinnovo: Sabatini offre poco meno di 2,5 milioni più premi, il belga ne chiede 3 più bonus. Nei prossimi giorni l’ultimo rilancio. La sensazione è che alla fine Nainggolan sarà riscattato. Il futuro, poi, sarà da decifrare.

Sergio Diaz è un calciatore della Roma, è lui stesso ad ammetterlo: 8 i milioni spesi per il 70 per cento del suo cartellino. Per il portiere, in lista anche Ruffier. La Roma ha raggiunto un accordo con la Exos, organizzazione specializzata nella preparazione fisica, che avrà come punto di riferimento Darcy Norman, il prof canadese che da anni lavora con la nazionale tedesca campione del mondo in Brasile.

Fonte: IL MESSAGGERO / CARINA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom