Rassegna Stampa

Roma, nuovi esami per Totti: il rientro slitta a fine mese

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 13-10-2015 - Ore 19:40

|
Roma, nuovi esami per Totti: il rientro slitta a fine mese

REPUBBLICA.IT - PINCI – Un po’ di fisioterapia, tanta piscina, un po’ di palestra. AFrancesco Totti manca il campo in questi giorni. E non potrebbe essere altrimenti, visto che sul campo ha passato ogni giorno o quasi degli ultimi 24 anni. Ma per rivederlo all’Olimpico a guidare la squadra ci sarà da attendere: oggi (mercoledì) Totti si è sottoposto a un esame a Villa Stuart per verificare le condizioni della coscia destra, dopo l’infortunio riportato il 26 settembre contro il Carpi. Non può ancora allenarsi in campo, impossibile rivederlo prima del 25 o del 31 ottobre. IntantoGarcia dopo Rüdiger e Castan recupera anche Manolas: con l’Empoli ci sarà.

TOTTI, ESAMI IN CLINICA: HA ANCORA DOLORE –
 La coscia fa ancora male, sabato contro l’Empoli Totti dovrà ancora restare a guardare. Ma il capitano ha un nuovo obiettivo: il 25 a Firenze nella sfida al vertice contro Paulo Sousa vuole esserci anche lui. Quel giorno sarà passato un mese esatto dall’infortunio, proprio come da prima diagnosi. Se poi dovesse slittare alla settimana dopo, a Milano con l’Inter, non sarebbe poi così grave. Le ultime settimane avevano fatto sperare in un rientro più rapido, ma l’ecografia effettuata a Villa Stuart ha detto che per il momento è meglio non correre rischi: “I controlli hanno evidenziato un miglioramento del compartimento fibrotico del flessore destro”, ma per ora Francesco “continuerà il programma riabilitativo personalizzato”Totti prosegue il lavoro in acqua alternandolo agli esercizi indoor: la gamba infatti fa ancora male. Soltanto quando quel dolore al muscolo lesionato si sarà trasformato in un fastidio sopportabile Francesco rimetterà piede sul campo per riprendere gradualmente a correre verso il rientro. L’obiettivo è la Fiorentina, appunto. Ma va detto a bassa voce, perché nessuno ha intenzione di forzare i tempi, e anzi un ulteriore slittamento, magari con obiettivo San Siro e l’Inter, il 31 ottobre. Inutile, in realtà, fissare date certe: il recupero procede, non resta che aspettare che il dolore vada via.

RECUPERATO MANOLAS, RÜDIGER A LEVERKUSEN – Abbondano invece le soluzioni in difesa. Il reparto sotto accusa per il rendimento, il peggiore dell’era Garcia con 9 reti subite in 7 turni, recupera tutti i pezzi mancanti. In gruppo è tornato anche Manolas,dopo aver smaltito il trauma al costato che gli aveva fatto perdere la Nazionale. Con lui, perfettamente ritrovati anche Rüdiger e Castan. Il centrale tedesco da lunedì è tornato in gruppo, dopo la distorsione al collaterale destro causata forse dall’aver caricato sul ginocchio opposto a quello operato in estate.  Più facile vederlo a Leverkusen che contro l’Empoli. Quando Garcia vorrebbe dare fiducia a Castan: dopo i 90 minuti dell’esordio a Verona, più nulla. La forma ideale è ancora lontana, ma anche lui sa bene che solo giocando potrà ritrovarla. Per questo chiede spazio. per questo, stavolta, il tecnico è pronto a dire sì. Pronto un posto anche per Maicon: 2 gare di alto livello con Sassuolo e Carpi e tanta voglia di ripetersi. La condizione è ottimale, il lavoro in settimana costante: anche Garcia stavolta non farà finta di nulla.

 

Fonte: Repubblica.it - M.Pinci

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom