Rassegna Stampa

Roma-Parma 4-2, la Juventus ora è più vicina

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-04-2014 - Ore 21:04

|
Roma-Parma 4-2, la Juventus ora è più vicina

I giallorossi liquidano senza troppi problemi i ducali nel completamento del match sospeso all'8' due mesi fa: di Gervinho, Totti, Pjanic e Taddei le reti che stendono la formazione di Donadoni, a segno con Acquah e Biabiany. Giallorossi a -8 dai bianconeri e a +9 sul Napoli

Presto per parlare di campionato definitivamente riaperto, così come forse era presto per definirlo già del tutto chiuso. La Roma supera agevolmente il Parma nel completamento del match della 22/a giornata e riporta il distacco in cifra singola: sono otto i punti fra bianconeri e giallorossi, distanza considerevole a sette turni dalla fine ma ancora tutta da difendere per la formazione di Conte. Prosegue il periodo no del Parma, acuito dall'emergenza e da un calendario che dopo 17 risultati utili consecutivi gli ha presentato il conto sotto forma di triplo impegno con le due squadre di testa e con la Lazio. I ducali, che non vincono in casa della Roma dal 1997 - gol decisivo di Crespo -, mancano il sorpasso all'Inter in quinta posizione e ora sentono il fiato sul collo dell'Atalanta e proprio della Lazio, in una corsa per l'Europa League che potrebbe tornare a coinvolgere anche Verona e Torino.

PARTENZA DA BRIVIDI - La sfida, sospesa due mesi fa dopo otto minuti, riprende da un fallo laterale in favore del Parma e le soluzioni dei due tecnici passano in secondo piano per il ritmo forsennato delle squadre. Biabiany per Acquah, destro contrato da una scivolata disperata di Benatia, Schelotto si fionda sul pallone e colpisce di testa, disturbato anche da un piede alto - forse troppo - di Castan: pallone sopra la traversa. Risposta Roma affidata al diagonale destro di Maicon, bravissimo Mirante, che non può nulla al 12′. Gervinho ha una prateria davanti a sé sulla sinistra, sterza verso il centro e serve Totti, lestissimo nell'aprire per Destro: l'attaccante incrocia, sfera sul palo, Gervinho può stoppare e insaccare a porta vuota. Qualche dubbio sulla posizione dell'ivoriano, forse oltre la linea della palla, forse no, questione di millimetri. Il Parma riparte a testa bassa e Acquah pareggia subito: il ghanese riceve un cross da sinistra e stoppa in area con il petto, attorno a sé ha quattro romanisti che gli permettono di girarsi e pescare l'angolo alla destra di De Sanctis. A errore difensivo segue errore difensivo, Pjanic scappa sulla destra, ne salta tre e quando alza la testa vede Totti solissimo ai 14 metri: l'interno destro del capitano giallorosso è perfetto, 2-1 al 16′ e centro numero 234 in Serie A.

Fonte: repubblica.it - MARCO GAETANI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom